Keystone
VAUD
23.03.2020 - 08:330

Bobst, produzione al minimo anche in Svizzera

In Cina invece da metà aprile la situazione dovrebbe tornare alla normalità

MEX - Bobst, produttore vodese di macchinari per l'industria dell'imballaggio con fabbriche a Mex (VD) e Grenchen (SO) ha ridotto al minimo le proprie capacità da venerdì a causa dell'epidemia di coronavirus e delle misure di contenimento ordinate dal Consiglio federale.

In una nota odierna, l'azienda precisa che tale provvedimento rimarrà in vigore almeno per due settimane. La produzione è stata ridotta al minimo anche sul sito di Lione, in Francia.

La filiale Bobst India rimarrà invece chiusa fino al 31 marzo a causa delle misure adottate dal governo. In Cina, invece, da metà aprile la situazione dovrebbe ritornare alla normalità, grazie alla forte diminuzione dei contagi.

Il gruppo vodese, specifica il comunicato, ha nel frattempo adottato i provvedimenti necessari per superare questo momento di crisi e assicurarsi la necessaria liquidità.

Lo scorso gennaio, Bobst aveva già preannunciato un esercizio 2020 difficile, contraddistinto da un'erosione dei ricavi e della redditività.

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-04-05 16:26:42 | 91.208.130.89