BREAKING NEWS
Covid-19: Boris Johnson in ospedale per accertamenti
TiPress/Deposit - foto d'archivio
ULTIME NOTIZIE Svizzera
SVIZZERA
2 ore
Contagiare facendo jogging
Lo sostiene l'infettivologo ticinese Andres Cerny
GINEVRA
3 ore
Torna la calma dietro le sbarre
Ai detenuti del carcere ginevrino non erano piaciute le misure più restrittive adottate per combattere l'epidemia
SVIZZERA
4 ore
Il trasporto pubblico lancia l'SOS
L'associazione di categoria scrive a Simonetta Sommaruga: «Perdite di diverse centinaia di milioni di franchi»
SONDAGGIO
ZURIGO / SAN GALLO
6 ore
«Continuo a tagliare i capelli per i clienti abituali»
I negozi vendono fiori di fronte al negozio e i parrucchieri tagliano i capelli in salotto. Rischiano fino a tre anni
SVIZZERA / THAILANDIA
8 ore
Morire in un paradiso
L'82enne, risultato positivo al Covid-19, è spirato giovedì in un ospedale di Hua-Hin.
LUCERNA
9 ore
Rubano 700 chili di trote
I ladri sono entrati in un allevamento di Aesch. La polizia cerca testimoni
GRIGIONI
9 ore
Polizia costretta a sbarrare il passo della Flüela
Troppa gente, ieri, voleva praticare scialpinismo
URI
10 ore
Frana sui binari a Göschenen
Lo scoscendimento avvenuto ieri sera non ha provocato feriti.
SVIZZERA / ITALIA
10 ore
«Grazie Svizzera»
Il Governo elvetico invierà del materiale sanitario in Italia.
SVIZZERA
10 ore
Superati i 21'000 casi
Rispetto a ieri si tratta di 822 malati in più. I tamponi positivi sono circa il 15%.
SVIZZERA
11 ore
Popolazione insofferente? «Non è escluso il coprifuoco»
Alain Berset spiega che un allentamento delle misure il 20 aprile è illusorio. E sarebbe anche pericoloso
SVITTO
12 ore
Incidenti provocati da motociclisti, tre feriti
La Polizia cantonale invita a rispettare le raccomandazioni del Consiglio federale
SCIAFFUSA
12 ore
Esce di strada e finisce nel ruscello
L'auto ha colpito un albero prima di capovolgersi più volte
SVIZZERA
13 ore
UBS, crediti da 1,8 miliardi di franchi per le imprese
Il Ceo Sergio Ermotti: «Vogliamo aiutare le piccole medie imprese a sopravvivere alla crisi»
SVIZZERA
13 ore
Tornati a casa i cittadini bloccati in Australia
Il trasferimento è stato organizzato con un volo charter da Sydney con tappa a Phuket
SVIZZERA
14 ore
Si scontrano nel centro di Zurigo
Tre veicoli si sono scontrati, portando al ribaltamento di uno di loro
ZURIGO
23 ore
Uccide e violenta la coinquilina. Ma niente carcere
Uno svizzero ha strangolato la coinquilina, poi l'ha «umiliata» compiendo atti sessuali con il corpo esanime.
SVIZZERA
1 gior
Occhio vigile sui prezzi gonfiati
Un'associazione ha dovuto rendere conto del proprio operato
FOTO
SVIZZERA
1 gior
Meno gente in giro nelle città svizzero-tedesche
In calo le multe e le violazioni rispetto a una settimana fa
BERNA
1 gior
Ospite positivo, centro per richiedenti asilo in quarantena
Lo stato di salute delle persone che si trovano al suo interno viene monitorato costantemente
ZURIGO
1 gior
Urtato sull'e-bike: muore un 75enne
L'incidente è avvenuto questa mattina nel comune zurighese di Humlikon
BERNA
1 gior
Coronavirus: «Picco non raggiunto»
Daniel Koch invita a stare a casa. Poi la direttrice della Seco: «Ticino il più colpito dalla crisi»
SVIZZERA
1 gior
Attenzione al consumo eccessivo di paracetamolo
Il farmaco può infatti causare gravi danni al fegato
SVIZZERA
1 gior
Superata soglia 20'000 contagi
Il nostro Paese ha raggiunto quota 20'278 casi confermati, 975 in più nelle ultime 24 ore
SVIZZERA
1 gior
Anche i media sotto pressione a causa del Covid
Il crollo delle entrate pubblicitarie sta mettendo molti media in ginocchio
ZURIGO
1 gior
Anziana truffata dalla falsa poliziotta
La fina agente è riuscita a farsi consegnare dalla 77enne decine di migliaia di franchi
ARGOVIA
1 gior
Si ribalta con il mezzo agricolo, muore un 63enne
Nel percorrere una curva a destra, lo spostamento del peso è stato fatale all'uomo
BERNA
1 gior
Coronavirus: «L'esercito non conta tutti i giorni di servizio»
Viola Amherd ha spiegato che, altrimenti, non potrebbe assicurare il proprio aiuto in una nuova ondata dell'epidemia
SVIZZERA
1 gior
Losanna si prepara: garage trasformato in ospedale
La struttura all'Ospedale universitario (CHUV) è pronta per accogliere fino a 18 pazienti malati di Covid-19 e non solo
BERNA
1 gior
Sminamento umanitario: la Svizzera ha investito 17,6 milioni
L'attuale strategia è valida per il periodo dal 2016 al 2022
ZURIGO
1 gior
«Ora si rischia una grave crisi nell’accoglienza dell’infanzia»
Kibesuisse bacchetta il Consiglio federale
FOTO
SVIZZERA
2 gior
Ecco quali sono i cantoni più diligenti
I dati di Google mostrano anche in quali cantoni le direttive per lottare contro la pandemia sono rispettate di più.
SVIZZERA
2 gior
"Sorveglianza" Swisscom, per mister dati è tutto ok
La trasmissione di informazioni all'Ufficio federale della sanità pubblica è conforme alla legge
VIDEO
BASILEA
2 gior
Seminuda sui tetti, butta giù le pietre
Una donna in stato mentale «confuso» ha creato il panico ieri in una via centrale di Basilea
BASILEA
2 gior
Il gesto di Baselworld per gli espositori
Gli organizzatori si assumeranno gran parte dei costi
SVIZZERA
2 gior
Spostamenti, Google rende pubblici i dati
Le statistiche mostrano che l'attività è diminuita ovunque, tranne nelle zone residenziali.
BERNA
2 gior
La Svizzera è pronta ad accogliere pazienti Covid italiani
In Ticino? Cassis. “Per ragioni linguistiche sì. Per la situazione sanitaria ticinese no”
SVIZZERA
18.02.2020 - 10:000
Aggiornamento : 11:18

Siamo i più ricchi? In realtà (anche) i più indebitati

Quasi una persona su cinque vive in un’economia domestica con almeno un arretrato. Per non parlare di leasing, piccoli prestiti e carte di credito

BERNA - Fatture arretrate, leasing per veicoli, piccoli crediti, acquisti a rate, scoperti sul conto, prestiti con familiari e amici, carte di credito, ipoteche. Nel 2017 il 42,5% della popolazione svizzera viveva in un’economia domestica con almeno un debito. Quasi una persona su cinque (il 18,9%) in casa con almeno un arretrato di pagamento risalente agli ultimi dodici mesi, principalmente per imposte o cassa malati.

Sono i risultati che emergono dall’indagine sui redditi e sulle condizioni di vita (SILC) dell’Ufficio federale di statistica. Una situazione che mostra come il benessere svizzero non sia “tutto oro”, ma anche situazioni di indebitamento, a volte “volute”, altre legate alle circostanze.

Fatture arretrate - Il 9,9% della popolazione, nel 2017, viveva in un’economia domestica con almeno un arretrato di imposte. Altre volte le fatture scoperte riguardavano affitto o interessi ipotecari, acqua, elettricità, gas e riscaldamento, rimborsi di crediti, telefono o tv. Il 7,3% degli svizzeri aveva un arretrato nel pagamento della cassa malati. In base ai dati, chi ha figli è maggiormente interessato dagli arretrati (25%). Inoltre, più di un terzo delle persone che nel 2017 vivevano in un’economia domestica monoparentale aveva almeno un tipo di arretrato negli ultimi 12 mesi.

Leasing e rate - «Per molti “voglio questa cosa oggi” è molto più importante di ciò che sarà domani o dopodomani». A questa considerazione era giunto lo scorso settembre l’esperto di finanze presso comparis Michael Kuhn parlando del sovraindebitamento degli svizzeri. Una situazione confermata dall’indagine SILC: nel 2017 il 42,5% della popolazione viveva in un’economia domestica con almeno un tipo di debito, il 18,4% con almeno due e l’8% con almeno tre. Un dato in cui noi ci distinguiamo, con una percentuale superiore alla media svizzera: in Ticino l’11,7% ne ha almeno tre, tra leasing dell’auto, prestiti da familiari o amici e piccoli crediti o al consumo.

Richiami e precetti - Il 27,5% delle persone che vivevano in un’economia domestica con almeno tre tipi di debito hanno subito una procedura di esecuzione negli ultimi 12 mesi. Inoltre, il 7,6% della popolazione viveva in una casa in cui qualcuno ha subito una procedura di esecuzione o un attestato di carenza beni. Di queste, la maggior parte sono disoccupati (26,0%), stranieri provenienti da Paesi dell’Europa dell’Est o extraeuropei (23,8%) e membri di famiglie numerose (18,3%).

Ci si indebita da giovani - Più si cresce, più in generale diminuisce la propensione all’acquisto impulsivo. Ma chi è “abituato” a vedere in casa fatture scoperte è più portato a indebitarsi. Nel 2017, solo il 6% della popolazione di 16 anni e più era (o almeno così ha dichiarato) pienamente d’accordo con l’affermazione “A volte compro cose che desidero anche se non potrei permettermele”. Mentre una persona su dieci di età compresa tra i 18 e i 24 anni è stata pienamente d’accordo, la stessa quota per le persone di 65 anni e più scende al 3,8%. Fatto interessante: il reddito disponibile equivalente non influisce su questa convinzione. Segno che la propensione al sovraindebitamento è più un atteggiamento che non un riflesso della situazione economica. 

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
vulpus 1 mese fa su tio
E sicuro che lo siamo. Bisogna saper apprezzare quello che abbiamo. È normale che poi il conto in banca non è uguale per tutti. Ci hanno provato i comunisti ,ma hanno fallito miseramente anche loro. Pensiamo ad un Bertinotti italiano, comunista ma ricchissimo. Bisogna sapersi limitare nel surplus. Chiaro che se voglio farmi le vacanze da 15000.- ogni anno, poi vado una settimana a sciare in inverno, mi prendo l'automobile e la bici elettrica e poi e poi e poi, e ho uno stipendio da 6000.- /mese, mi troverò indebitato.
Saliba Malke 1 mese fa su fb
Ma ricchi chi? 😂😂😂😂😂😂
Sole DeLonghi 1 mese fa su fb
Chi pernacchia dicendo che spendiamo troppo è male informato o è colluso. Con salari da fame impossibile non indebitarsi. Comincino a dispensare un pó di denaro e vediamo se chi ha debito non paga. Anzi se si va avanti così propongo lavoro in nero
Fatima Mombelli Pegoraro 1 mese fa su fb
“Troppe persone spendono denaro che non hanno guadagnato, per comprare cose che non vogliono, per impressionare gente che non gli piace.” ( W. Smith)
Michele Dotta 1 mese fa su fb
... forse la vita in CH costa troppo? come mai qualche anno fa si stava decisamente meglio? qualche scelta/legge sbagliata?
Desi Moro 1 mese fa su fb
Ma da dove prendono certe cag......?????
Alys Snow 1 mese fa su fb
Avete scoperto l'acqua calda
Roberta Redaelli 1 mese fa su fb
Quando vedo i macchinoni nei posteggi di supermercati situati in quartieri decisamente popolari mi chiedo: ma una volta pagato il leasing, resta qualcosa dello stipendio? Poi vedi sul Foglio Ufficiale che i precetti delle casse malati provengono proprio dalle stesse zone. E un paio di domande sorgono spontanee: debiti per necessità o per mania di grandezza?
Fatima Mombelli Pegoraro 1 mese fa su fb
Male ! Imparate a rinunciare , se non potete “fare i ricchi” almeno non indebitatevi! E quando c’è da votare per le abitazioni a prezzi accessibili non vanno oppure votano da ricchi 🤦🏻‍♀️poi cassa malattia pubblica/unica ? Massimo 10% il costo sul salario ma anche NO eh 🤐 e poi a indebitarsi e a piangere al comune o frignare sui social .....,.....
Fortuniello Yamaz 1 mese fa su fb
Esattamente nessuna rinuncia e si spende anche quello che non si ha, tanto se va male qualcuno provvederà (collettività?) purtroppo in troppi la pensano così.. per le votazioni citate, lasciamo perdere che inizio a pensare ci voglia una patente per votare: cassa malati unica bocciata (dal popolo) qualche anno fa, l'ultima, abitazioni a prezzi accessibili anch'essa bocciata (sempre dal popolo), che ci vuoi fare, martellate sugli zebedei ma mantenere sempre il sorriso, poi sui social a lamentarsi che non si arriva alla fine del mese.
Elena Bignone 1 mese fa su fb
Ricchi ??? Almeno ...!!!
Riccardo Bertolini 1 mese fa su fb
Dipende dagli stili di vita, è ovvi che se già si paga 1000 fr di leasing macchina, 1500 fr di affitto etc è ovvio che si risparmia poco
Giacomo Fera 1 mese fa su fb
Qui devi farti un credito per un dentista.... altro che auto nuove. A quelle si rinuncia.
Benedetto Craco 1 mese fa su fb
I soldi sono carta , nessun debito. In banca non fanno nessun lavoro e sono pieni di soldi, perché hanno la stampante
Damien Mattei 1 mese fa su fb
E un gioco, cercano di abbellire le statistiche... per ovvi motivi di responsabilità. E di immagine.in ticino o si cambia qualcosa oppure lentamente tutti finiranno nel pentolone. E lo sanno sia i poveri che i ricchi( che lo sono grazie ai poveri).
Manolo Palladini 1 mese fa su fb
Ma se hai paura ad aprire la bucalettere! Ma di che cosa dobbiamo parlare! 🤣🤣🤣
Moreno Savoldelli 1 mese fa su fb
Fare il passo secondo la gamba ma una domanda ai signori delle statistiche dovrebbero fare la media di persone che guadagnano 3.500 4000 fr. E non mettere quelli che percepiscono 8000 o 10000 vediamo come cambia lo scenario
anndo76 1 mese fa su tio
per forza...la casa hai sempre l'ipoteca e non e' mai tua, casse malati stellari, prestiti ( nonostante i tassi siano negativi ) a interessi usurai, tutti vogliamo tutto e poi ovvio che ci si indebita.
Simo Hcore 1 mese fa su fb
Io la vedo come una questione di educazione alla vita, la maggior parte della gente (intendo principalmente i miei coetanei) che conosco è indebitata perchè non hanno il controllo di se stessi, non significa per forza a rinunciare a qualcosa, ma avere pazienza nell’ottenerlo. Ricordo quando andavo alla spai di persone che arrivavano con il Golf R, portatile Apple da 15”, vestiti che nemmeno a Milano, e poi elemosinavano spiccioli per un panino a pranzo...
Sole DeLonghi 1 mese fa su fb
Chi parla sputandosi adosso non merita considerazione
Nicklugano 1 mese fa su tio
Cominciamo a togliere di mezzo ciò che alla gente viene offerto: l'auto non costa più 30'000. , bensì 450. al mese / il divano nessun problema, non 3'000. ma solo 150. al mese / la nuova TV non 1'000. ma unicamente 50. al mese. Detto ciò, chi vuole l'indebitamento dei più sprovveduti ed indifesi ? E poi ci si lamenta se la popolazione è indebitata….
Mattiatr 1 mese fa su tio
@Nicklugano Chi vuole risparmiare e gestire consapevolmente il proprio denaro lo fa senza troppi problemi. Chi prende tutto a rate è un pollo, in primis perché crea una spesa fissa inutile, poi paga di più. Io consiglio a tutti coloro dotati di un computer di usarlo per tener conto delle proprie spese. Io faccio così, separo tutte le spese in categorie, in ogni momento so in cosa ho speso troppo e dove invece posso aumentare. È la magia di excel e dei grafici a torta :-)
sedelin 1 mese fa su tio
@Nicklugano vero! però ci sono decine di migliaia di persone che prendono 15 fr/h o 3000 fr/mese lavorando a tempo pieno e spendono per l'affitto, la serafe, e magri anche il cibo: tu ce la faresti a non creare qualche debito (tipo cassa malati) in queste misere condizioni?
Pongo 1 mese fa su tio
@Mattiatr grande Mattia, sta alle persone gestire i propri soldi e non è difficile.. la cultura del "compro una cosa solo se posso permetterla" è andata farsi benedire
Libero pensatore 1 mese fa su tio
@Pongo È andata a farsi benedire perché il nostro modello di sviluppo economico è basato sui consumi. Il credito permette di aumentare i consumi e viene utilizzato per “drogare” il sistema. Quando si tagliano i tassi fondamentalmente lo si fa per incentivare i consumi attraverso l’erogazione di crediti o disincentivando il risparmio in mezzi liquidi. Aggiungiamoci pure il fatto che un po’ ovunque o margini ai riducono e si vede bene l’esigenza dell’economia di lavorare con volumi alti. Quando e se (per me non accadrà più) aumenteranno i tassi d’interesse, ne vedremo delle belle.
Mattiatr 1 mese fa su tio
@Pongo Da quando vivo da solo mi sto divertendo con tutti sti trucchetti da maniaco del controllo :-) Diciamo che tengo traccia di tutti i pagamenti che faccio. Sono piuttosto orgoglioso della tabella che mi sono creato. Difatti so con precisione quanto pago per ogni cosa. Non mi piace lamentarmi solo di una determinata uscita senza considerare tutte le altre (cassa malati per intenderci). Difatti consiglio a tutti questo esercizio, prima di tutto perché da soddisfazione far da sé i grafici e vederli evolversi, poi può rappresentare una bella doccia fredda di realtà. Io lo scorso dicembre ho fatto quella del 2019, sono rimasto impressionato da quanto ho speso in determinate categorie rispetto ad altre. Per chi fa fatica a risparmiare consiglio di versare già a inizio mese una somma prestabilita nel conto risparmio, poi di eseguire bonifici settimanali per arrotondare il conto corrente (se hai 2672 ne versi 72) e a fine mese svuotare interamente il conto stipendio e ricominciare da zero. Con me sta funzionando! Diciamo che una buona gestione finanziaria personale può tirar fuori soldi che nemmeno pensavi di avere.
Pongo 1 mese fa su tio
I docenti, i politici, la gente che dovrebbe educare la società a loro volto sono indebitati e non sanno gestire i soldi.. è così che va, finisci in carcere e ti educano al reinserimento persone che a loro volta sono indebitati… siamo rovinati
Luca Civelli 1 mese fa su fb
Per non parlare delle IPOTECHE!
Willy Montella 1 mese fa su fb
Luca Civelli debito ipotecario piu alto al mondo...
Dejan Blagojevic 1 mese fa su fb
Insomma cittadini perfetti, grazie ai debiti vi hanno in pugno..!!!🤔💸😈🤜
Bacaude 1 mese fa su tio
E' evidente che in molti casi ci sia una responsabilità personale nella propria condizione economica. Cioè potrei vivere dignitosamente ma non mi accontento di ciò che il mio salario mi permette, quindi mi indebito. Tolti questi soggetti però è vero che il dumping salariale non ha di certo migliorato la situazione però, quando si parla di inutili regali ai soliti noti con la riforma fiscale, quando si parla di tassare il capital gain a favore della socialità (perchè non so se tutti lo sanno ma se guadagno 20k Fr. sui titoli azionari NON PAGO NULLA!) o monitorare le scandalose deduzioni che possono fare le società, tutti sostengono che il problema non sta lì...che dirvi? Io debiti non ne ho e che si arrangi un pò chi continua a votare in un certo modo.
Mattiatr 1 mese fa su tio
@Bacaude Verissimo, sarebbe un problema se tutti fossero indebitati. Fatto rimane che per non indebitarsi basta adattare il proprio stile di vita alle proprie possibilità (facile a dirsi), in teoria rientra nelle mansioni del ''essere adulti''. Inoltre nell'articolo non è specificato la condizione dei debiti e dei leasing. Conosco molti che hanno l'auto in leasing, operano così per non impiegare la propria intera liquidità in un sol momento ma ''smaltirla in un periodo più duraturo''. Personalmente preferisco pagare tutto in una singola volta, più che altro perché con le rate paghi sempre di più. Diciamo che fino ad ora ho sempre adattato le mie spesa alle mie entrate e sono sempre riuscito a metter via qualcosa (salvo gennaio che arrivano le targhe e le assicurazioni ;-)
sedelin 1 mese fa su tio
meglio dire: aumenta il capitale dei miliardari - da contare sulle dita di una mano - mentre aumenta esponenzialmente il numero di coloro che fanno debiti (e anche la fame) PER ARRICCHIRE i ricchi.
Pongo 1 mese fa su tio
@sedelin scegli da che parte stare ;)
Mattiatr 1 mese fa su tio
@sedelin Tutti possono cambiare la propria situazione, in molti l'hanno fatto, ad alcuni è andata meglio di altri. Fatto rimane che tutto il tempo libero alla sera e al fine settimana può essere impiegato per sé stessi e peri il proprio futuro. Diciamo che l'episodio del grande fratello è un pessimo investimento del nostro tempo, sopra tutto se consideri i corsi in internet e non che ci sono in giro. Niente è dovuto, questo lo è da sempre, cambia che oggi abbiamo in tasca un mezzo potentissimo in grado di farci perder tempo, e di farci guadagnare. Tutte scelte, nessuno impone niente.
sedelin 1 mese fa su tio
@Mattiatr la storia del nostro paese, ma anche del resto del mondo, degli ultimi 50 anni insegna ben altro!
Mattiatr 1 mese fa su tio
@sedelin Basta leggere la storia giusta, c'è chi ha rivoluzionato gli usi comuni con internet, creando qualcosa di innovativo, Facebook, Google, ... C'è chi ha portato elementi già esistenti nella vita reale sul web, Amazon, ... e chi si limita a fare pubblicità, quasi tutti. Rimarresti stupito della semplicità nel creare un negozio on-line o di gestire pubblicità, se sei capace di svolgere queste azioni sei anche in grado di crearti un reddito, più o meno alto. Difatti mi sto muovendo per apprendere il più conoscenze possibile nel campo per poter costruire un'entrata secondaria. Rimane il fatto che non c'è peggior sordo di chi non vuol sentire, sei libero di rimanere fisso nelle tue convinzioni, se questo ti rende felice. Se però non è così, forse un paio di domande me le fare, come detto sei pienamente libero di aspettare che lo stato di turno di dia la pappa pronta per poi lamentarti che il piatto è vuoto o che hai mangiato poco. Tentare d'imparare non costa molto, basta volerlo.
Alessandro Ale Marra 1 mese fa su fb
dire più ricchi e più indebitati. ricchi di credito, e poveri di debiti, basta un paio di mesi o forse uno a non entrare niente e boom crash, castello di carte crolla come un...non ho l'aggettivo, ma fino alla pensione é un continuo affanno, e ci credo che la depressione avanza, fino ché la cm ci passa gli antidepressivi e ansiolitici,
Stefano Marotta 1 mese fa su fb
Capito? Il povero esiste perché spendaccione e non perché un pacchetto di toast costa più di 3.-....dunque assolutamente incolpevoli sono i costi scandalosi di cassa malati ,tasse di ogni tipo al rialzo...
interceptors 1 mese fa su tio
Da non dimenticare che spesso l'ipoteca si mantiene anche per una questione fiscale.....
Arrosto72 1 mese fa su tio
@interceptors Leggenda metropolitana ... gli interessi di un'ipoteca si pagano in %, mentre le tasse sulla sostanza sono l'uno per mille, poca roba... Diciamo che nessuno può permettersi di ammortizzare i debiti ipotecari e che, con gli interessi bassi attuali, il risparmio effettivo è altrettanto basso. Ma non parliamo di vantaggi fiscali ...
castigamatti 1 mese fa su tio
@interceptors é vero che ora gli interessi bancari sono bassi ma non so se é più conveniente pagare gli interessi bancari o le imposte sulla sostanza 1 o/oo…?
castigamatti 1 mese fa su tio
@Arrosto72 appunto, allora é come pensavo io… quando ho estinto l'ipoteca mi dicevano che ero matto...
interceptors 1 mese fa su tio
@Arrosto72 Esperienza diretta di mio fratello: Ha ritirato l'abitazione dei miei genitori, tenuta un paio d'anni con ipoteca che poi ha estinto, e si è ritrovato 1000.- di imposte in più all'anno....poi ha rimesso l'ipoteca per ristrutturazione, e 800.- di imposte in meno...sarà una leggenda metropolitana, ma sul borsino incide parecchio....
Mary Toschi 1 mese fa su fb
Tutto aumenta tranne gli stipendi , no quelli diminuiscono . Si valutano le persone dagli oggetti materiali che possiedono, tutti che vogliono apparire .
Anna Veggian 1 mese fa su fb
Mary Toschi spendendo soldi che in realtà non hanno!!
Laila Berger 1 mese fa su fb
Mary Toschi vero. Lo trovo di una tristezza infinita. Fighi ma coi debiti.. e ce ne sono parecchi!
Mary Toschi 1 mese fa su fb
Anna Veggian lo so . Io ho deciso di non tenere auto, uso mezzi pubblici e moto. Uso l’auto una volta o due al mese , mi sono iscritta a mobility car mi guardano tutti come se fossi pazza 🤷‍♀️
Mary Toschi 1 mese fa su fb
Laila Berger che poi prendono i buoni pasto e vanno a prendersi un caffè per farsi dare il resto in moneta
Jonas Grumann 1 mese fa su fb
Mary Toschi anch’io mi sposto in bus e moto (quando fa caldo), però pagare 7.- per 10 min di bus lo trovo ridicolo
Jonas Grumann 1 mese fa su fb
Mary Toschi ps bella moto!
Mary Toschi 1 mese fa su fb
Jonas Grumann non é mia questa .. comunque arriverà stesso modello
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-04-05 22:48:48 | 91.208.130.86