keystone
VAUD / FRANCIA
16.01.2020 - 17:010

Nestlé chiude una fabbrica in Francia, interessati 158 dipendenti

Un terzo di loro potrà contare su prepensionamenti o soluzione analoghe, mentre agli altri sarà offerto un impiego in ulteriori stabilimenti

di Redazione
Ats

VEVEY - Nestlé chiude in Francia una parte di una fabbrica che produce brodi, minestre e salse del marchio Maggi. Sono interessati 158 dipendenti: un terzo di loro potrà contare su prepensionamenti o soluzione analoghe, mentre agli altri sarà offerto un impiego in ulteriori stabilimenti, ha indicato la multinazionale alimentare.

L'unità produttiva interessata è quella di Itancourt, nella regione dell'Alta Francia, che si affaccia sulla manica e confina col Belgio. La chiusura viene giustificata con i volumi di produzione costantemente in calo: fra il 2005 e il 2019 la contrazione è stata di circa un terzo a 15'300 tonnellate.

Il sindacato CFDT deplora la chiusura: la difficile situazione era nota da tempo, ma è stato fatto poco mantenere i volumi, ha detto un segretario sindacale all'agenzia stampa AFP. A suo avviso Nestlé, avrebbe ad esempio potuto riprendere parte della produzione che era stata esternalizzata. Il sindacalista accogliere comunque con favore la volontà dell'azienda di offrire ai dipendenti interessati una nuova posizione all'interno del gruppo.

A Itancourt la multinazionale continuerà a fabbricare cereali per la colazione in collaborazione con la società americana General Mills. Nestlé impiegherà così 263 dipendenti sul posto.

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-01-29 05:56:38 | 91.208.130.89