Keystone
SVIZZERA
30.10.2019 - 10:320

Crescita debole anche per i prossimi mesi

Lo prevede il barometro del Centro di ricerca congiunturale del Politecnico federale di Zurigo (KOF)

ZURIGO - L'economia svizzera dovrebbe continuare a registrare una crescita debole anche nei prossimi mesi, secondo il barometro di ottobre del Centro di ricerca congiunturale del Politecnico federale di Zurigo (KOF).

Dopo aver raggiunto in settembre il livello più basso dal 2015, il dato ha recuperato leggermente questo mese, salendo di 1,6 punti a 94,7 punti, indica un comunicato diramato oggi.

Gli esperti del KOF riferiscono di aver rivisto leggermente al ribasso l'indicatore di settembre, passato da 93,2 punti a 93,1 punti. Il miglioramento registrato in ottobre riflette principalmente l'andamento favorevole degli indici dei settori bancario, assicurativo e alberghiero.

Anche gli indicatori relativi alla domanda estera hanno registrato una certa ripresa rispetto al mese precedente, osserva il KOF. Invece per l'industria manifatturiera prosegue il rallentamento. Pesano le commesse in portafoglio, lo sviluppo della produzione ma anche l'andamento generale degli affari. Inoltre le prospettive di esportazione per i prossimi mesi sono piuttosto fosche.

Nel dettaglio delle attività manifatturiere, gli indicatori per le industrie metallurgica, elettrica, meccanica e automobilistica mostrano un andamento chiaramente negativo. I dati relativi ai settori del legno, del vetro, della pietra hanno invece registrato un miglioramento, così come gli indici per l'industria della carta, della stampa e dell'industria chimica, farmaceutica e delle materie plastiche.

Il livello calcolato dagli esperti di Zurigo si è dimostrato superiore alle attese degli economisti. Interrogati dall'agenzia di stampa finanziaria Awp, questi avevano previsto un dato compreso tra 92,5 e 94,0 punti.
 
 

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-07-07 01:15:06 | 91.208.130.87