Keystone - foto d'archivio
SVIZZERA
19.09.2019 - 10:340
Aggiornamento : 10:55

Pilatus, effetto sospensivo per il ritiro del personale dagli Emirati Arabi

Il DFAE ha ordinato al produttore nidvaldese di aerei di ritirare i dipendenti dell'azienda attivi nella manutenzione dei velivoli da allenamento militare PC-21

SAN GALLO - Vittoria di tappa per Pilatus nei confronti del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE), che ha ordinato al produttore nidvaldese di aerei di ritirare il suo personale dall'Arabia Saudita e dagli Emirati Arabi Uniti. Il Tribunale amministrativo federale (TAF) ha concesso l'effetto sospensivo in seguito al ricorso del fabbricante.

Il portavoce del TAF ha confermato oggi all'agenzia Keystone-ATS una notizia in tal senso diffusa dai giornali del gruppo Tamedia. Con la decisione viene sospeso il ritiro dai due Paesi del Golfo dei dipendenti dell'azienda attivi nella manutenzione dei velivoli da allenamento militare PC-21.

Il DFAE aveva preso la sua decisione nel giugno scorso. Ora il TAF dovrà pronunciarsi sulla questione di fondo. Pilatus ha venduto 55 PC-21 all'Arabia Saudita e 25 agli Emirati Arabi Uniti. I due Stati sono in guerra da anni nello Yemen.

3 mesi fa Pilatus ricorre contro la decisione del DFAE
11 mesi fa Pilatus, il procedimento del DFAE non riguarda solo l'Arabia Saudita
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-10-17 10:47:59 | 91.208.130.87