Keystone
ULTIME NOTIZIE Svizzera
GRIGIONI
6 ore
Sommaruga parla del clima, ma Trump è poco convinto
La presidente della Confederazione annuncia di voler affrontare la questione del riscaldamento globale. E l’espressione del presidente USA cambia
SVIZZERA
8 ore
«Due jumbo jet per confondere gli attentatori»
Per quale motivo il presidente americano Trump è arrivato a Zurigo con due Boeing 747-200B identici? La parola all’esperto di aviazione
GRIGIONI
9 ore
Trump: «Abbiamo fiducia al 100% nella Svizzera»
L'odierno incontro tra il presidente USA e la delegazione elvetica è durato una cinquantina di minuti. Sommaruga: «Abbiamo avuto una discussione molto aperta»
BERNA
9 ore
Investe due persone, ma non si ferma
L'incidente si è verificato oggi a Kiesen. Un ferito è stato portato in ospedale. La polizia cerca testimoni
FOTO
SVIZZERA
11 ore
Babbo Natale (o Gesù Bambino) più indaffarato che mai
Letterine e disegni, ma anche ciucci e lavoretti. Tra novembre e Natale il numero di invii ha superato per la prima volta quota 30'000
VAUD
11 ore
Auto esce di strada e prende fuoco, morto un 21enne
Il giovane stava viaggiando sulla strada cantonale fra La Coudre VD e L'Isle, quando per ragioni non ancora note ha perso il controllo del veicolo
SVIZZERA
11 ore
Accordo di libero scambio per Trump, clima per Sommaruga
La presidente della Confederazione ha detto di voler discutere non solo di economia, ma anche di clima e buoni uffici
SVIZZERA
12 ore
Eccesso di velocità in servizio: «I poliziotti non vanno puniti»
La Commissione dei Trasporti del Consiglio Nazionale ha approvato un'iniziativa parlamentare di Christian Lüscher che chiedeva una valutazione diversa in situazioni d'emergenza
BERNA
13 ore
Il sole di gennaio sconfigge la nebbia
Questo mese è già entrato nella storia del canton Berna: è stato il più soleggiato dall'inizio delle misurazioni, nel 1886
SVIZZERA
19.09.2019 - 09:050
Aggiornamento : 10:03

Ad agosto l'export svizzero è calato ancora (ma non per gli orologi)

A 18,73 miliardi di franchi, per una percentuale del -4.3%, i più interessati i prodotti farmaceutici, macchine ed elettronica

BERNA - Dopo la flessione di luglio, anche in agosto le esportazioni svizzere sono calate, del 4,3% su base mensile a 18,73 miliardi di franchi. Per contro le importazioni sono aumentate del 3,4% a 17,58 miliardi. La bilancia commerciale segna un'eccedenza di appena 1,15 miliardi di franchi.

A livello reale, ossia al netto delle variazioni di prezzo, le esportazioni segnano una flessione del 4,4% e le importazioni una progressione dell'1%, indica l'Amministrazione federale delle dogane (AFD) in un comunicato diffuso oggi.

Come in luglio, sono calate in particolare le vendite all'estero di prodotti chimici e farmaceutici (-5% nominale a 9,18 miliardi di franchi) e di macchine ed elettronica (-5,1% a 2,62 miliardi). L'orologeria e gli strumenti di precisione hanno invece registrato una progressione di rispettivamente l'1,7% a 1,82 miliardi e lo 0,5% a 1,42 miliardi.

La contrazione maggiore delle esportazioni proviene dall'Europa (-6,5% a 10,38 miliardi di franchi, con la Germania che segna un -14%), ma sono diminuite anche le forniture verso Nordamerica (-1,9% a 3,64 miliardi) e Asia (-1,8% a 4,37 miliardi, con un -16% per Singapore e un -17% per Hong Kong, mentre la Cina segna un +10%).

Quanto alle importazioni, hanno compiuto un balzo la bigiotteria e gioielleria (+22,8% a 1,65 miliardi) e sono aumentati anche i veicoli (+3,1% a 1,53 miliardi) e i prodotti chimici e farmaceutici (+2,5% a 4,42 miliardi). In flessione invece i metalli (-3% a 1,19 miliardi) e il segmento macchine ed elettronica (-1,9% a 2,62 miliardi).

In termini geografici gli acquisti all'estero sono cresciuti del 4,9% a 3,93 miliardi di franchi in Asia, raggiungendo un nuovo record grazie alla Cina. Il Nordamerica segna un +1,6% a 1,14 miliardi e l'Europa un +0,8% a 11,93 miliardi.

Su, invece, gli export orologeri - Le esportazioni orologiere svizzere sono lievemente aumentate in agosto rispetto allo stesso mese del 2018: la crescita nominale è stata dell'1,5% a 1,52 miliardi di franchi. A livello reale, ossia al netto delle variazioni di prezzo, risulta invece un calo del 5,2%.

Agosto è stato un mese nella media, scrive la Federazione orologiera (FH) in un comunicato diffuso oggi. Complessivamente il settore resta orientato a un lieve rialzo, in un contesto sempre relativamente difficile. Nei primi otto mesi del 2018 la progressione è dell'1,8%.

Le vendite negli Stati Uniti sono salite del 14,8%, e con un volume di 177,3 milioni di franchi gli USA sono il mercato di sbocco principale con una quota dell'11,6% sulle esportazioni complessive. In forte calo invece Hong Kong (-12,7%), solitamente il mercato di destinazione più rilevante. Viste le tensioni politiche nell'ex colonia britannica FH temeva una flessione ancor più marcata. A giugno era ad esempio stata registrata una contrazione del 26,8%; per i primi otto mesi dell'anno risulta una diminuzione del 6,4%.

Un forte aumento è stato registrato in Giappone (+34,5%) e Cina (+13,7%), mentre l'Europa nel suo insieme segna un calo del 2,7%, dovuto principalmente all'evoluzione in Regno Unito (-5,6%), Germania (-4,2%) e Italia (-13,7%). Stando alla federazione la Francia (+10,1%) ha per contro beneficiato di un effetto base favorevole, ma la tendenza a medio termine continua ad essere negativa.

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-01-22 05:40:23 | 91.208.130.87