Keystone (archivio)
SVIZZERA
23.08.2019 - 11:110

Primo semestre complicato per Salt

Il terzo operatore di telefonia mobile elvetico ha registrato un calo sia del fatturato (-2.4%) che dell'utile operativo (-8.6%). Sul risultato pesa l'addio di due grossi clienti: Coop Mobile e UPC

LOSANNA - Giro d'affari in calo per Salt nel primo semestre: il terzo operatore di telefonia mobile elvetico ha subito un'erosione del fatturato del 2,4% a 500,1 milioni di franchi. L'utile operativo (Ebitda) ha da parte sua registrato una flessione dell'8,6% a 214,6 milioni di franchi. Lo ha comunicato oggi l'operatore di Renens (VD). Sul risultato pesa la perdita di due grandi clienti - Coop Mobile e UPC - che hanno scelto la rete Swisscom.

Escludendo tali perdite il fatturato di Salt sarebbe progredito dello 0,9% e l'Ebitda avrebbe segnato una flessione del 2,5%, precisa la nota.

Per il secondo trimestre, Salt dichiara di aver acquisito 6200 clienti postpaid. Le entrate sono in calo dell'1,1% a 239 milioni su base annua, ma segnerebbero un incremento del 2,7% senza l'effetto della partenza di Coop Mobile e UPC.

L'Ebitda nel secondo trimestre è sceso del 10% a 110 milioni (-3,5% esclusi gli effetti Coop Mobile e UPC). Il netto calo si spiega tra l'altro con le spese elevate per fidelizzare e aumentare la clientela.

«La dinamica di crescita nel mobile è proseguita e abbiamo raggiunto (peraltro) la soglia dei 50'000 clienti per Salt Fiber (internet)», si è rallegrato nella nota il CEO di Salt Pascal Grieder

Commenti
 
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-10-20 22:34:12 | 91.208.130.89