Keystone
SVIZZERA
09.08.2019 - 15:020

L'euro torna sotto l'1,09 franchi, pesano gli sviluppi in Italia

Nell'ottica della Banca nazionale svizzera la situazione si fa delicata

ZURIGO - Il franco si conferma forte: il corso dell'euro è tornato anche oggi sotto 1,09 franchi sulla scia degli ultimi sviluppi politici in Italia, con il vicepremier Matteo Salvini che chiede le elezioni anticipate.

L'economia italiana è la terza per importanza nell'Eurozona e lo stato presenta un elevato indebitamento: le elezioni vengono perciò viste come un fattore di incertezza che spinge verso beni rifugio quali il franco.

Questa settimana l'euro è sceso per la prima volta sotto 1,09 da due anni a questa parte, toccando un minimo a 1,0864 lunedì. Oggi pomeriggio il corso si è avvicinato a questo limite, scendendo sino a 1,0892.

Nell'ottica della Banca nazionale svizzera (BNS), che considera troppo elevato il valore del franco, la situazione si fa delicata, perché dalla Banca centrale europea è attesa una politica monetaria ancora più espansiva. Non pochi operatori ritengono pertanto che la BNS opererà un taglio di ulteriori 25 punti base del suo tasso direttore, portandolo a -1,00%.

E non è escluso che per farlo non aspetterà il termine di settembre, quando è in programma la normale valutazione trimestrale: in un commento della Banca Valiant si fa notare che negli ultimi 10 anni tutti i principali annunci sono avvenuti fuori dalle scadenze regolari.
 
 

Commenti
 
Roberto Cavallero 2 sett fa su fb
Ormai la frittata è fatta
Marco Timperi 2 sett fa su fb
Piera D. Mancuso
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-08-26 11:55:13 | 91.208.130.89