Keystone
SVIZZERA
08.08.2019 - 09:590

Gli svizzeri cascano meno nella "trappola" del roaming

Perché sono meglio informati di una volta ma anche perché oggi come oggi è più facile tenere sotto controllo i costi

ZURIGO - Gli utenti svizzeri di telefonia mobile tendono a non cadere più nella trappola rappresentata dai costi del roaming. Solo una piccola parte degli intervistati nell'ambito di un sondaggio afferma di essere poco informata sull'argomento.

L'indagine, resa nota oggi, è stata condotta a luglio su 1000 persone dall'istituto di ricerca Marketagent su incarico del portale di confronti Comparis. In merito alle spese telefoniche del roaming, solo il 7,6% degli interpellati si dice scarsamente informato, mentre la quota è dell'8,1% per quel che concerne la trasmissione dei dati.

Stando all'analisi, il 59% di chi possiede un cellulare è bene o molto bene al corrente degli oneri legati alle chiamate effettuate all'estero. Percentuale simile (55%) per quanto riguarda la navigazione su Internet.

Il ben noto tranello del roaming ha comportato costi inaspettatamente elevati per una quota abbastanza limitata di utenti elvetici. Il 14,3% di quelli che si sono recati almeno una volta in un Paese straniero è rimasto molto sorpreso dalla bolletta negli ultimi dodici mesi. Il 55% non ha avuto spese aggiuntive, mentre l'8% non riusciva a ricordare se avesse dovuto pagare di più del solito.

Il settore delle telecomunicazioni ha fatto molto negli ultimi anni per aumentare la trasparenza al riguardo, ha detto, citato nel comunicato, Jean-Claude Frick, esperto di Comparis. «Con la maggior parte degli abbonamenti, gli utenti possono controllare i costi in tempo reale e sono avvertiti tramite SMS di quelli più alti», ha aggiunto.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
miba 9 mesi fa su tio
Trappola, tranello....ma perché non dire le cose come sono realmente e cioè che questo è un furto legalizzato degli operatori telefonici???
curzio 9 mesi fa su tio
@miba Ma quale trappola, ma quale tranello! appena passo la frontiera, mi arriva un SMS che dice "Buongiorno, lei si trova su una rete estera. Costi della chiamate verso la Svizzera, tot. Chiamate dalla Svizzera, tot. Chiamate locali, tot. SMS tot., traffico dati, tot." Tutto scritto in modo chiaro, con cifre chiare, nero su bianco. Se poi uno non legge, non consulta le tariffe, non sfrutta il WiFi gratuito in albergo, non si organizza con una SIM locale e nonostante gli avvisi dei costi se ne frega, è giusto che paghi. Anche la stupidità e la pigrizia vanno punite!
miba 9 mesi fa su tio
@curzio Hai ragione. Gli operatori CH sfruttando spudoratamente a loro favore il fatto che non sottostanno all'UE applicano tariffe-roaming eque e giuste e praticamente arrivano a malapena coprono a coprire i costi. E soprattutto in CH abbiamo una fortissima concorrenza tra i 3 operatori principali presenti sul mercato. Troppo onesti e trasparenti e figurati se tra di loro arriverebbero mai a prendere accordi sulle tariffe-roaming!
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-05-26 14:06:34 | 91.208.130.87