Keystone - foto d'archivio
SVIZZERA
04.08.2019 - 12:500

Bombardati da pubblicità e raccolte fondi in stazione

Nel 2016 le FFS hanno affidato alla società pubblicitaria APG SGA la commercializzazione. Uno stand nella stazione centrale di Zurigo può costare sino a 16'800 franchi al giorno

BERNA - Pendolari sempre più spesso sollecitati nelle stazioni ferroviarie svizzere da azioni pubblicitarie e di raccolta fondi a scopi benefici: negli ultimi tre anni il numero di queste promozioni è aumentato di oltre il 30%, riferisce il SonntagsBlick.

I dati presentati dal domenicale riguardano le azioni nelle nove più grandi stazioni del paese: erano 8110 nel 2016, 9875 l'anno dopo e 10'638 nel 2018. Vale a dire 29 azioni al giorno, contando solo i più grandi snodi del paese.

La crescita non è dovuta al caso: a metà 2016 le FFS hanno infatti affidato alla società pubblicitaria APG SGA la commercializzazione di promozioni e stand. «Ci siamo dati come obiettivo di rendere più conosciute le offerte anche nelle stazioni piccole e medie», ha indicato al SonntagsBlick un portavoce dell'impresa.

Anche per l'addetto stampa delle FFS la promozione professionale ha un effetto positivo. A suo avviso però la ragione principale della crescita è da ricercare semplicemente nel fatto che le stazioni sono un luogo molto attraente dal profilo pubblicitario. Grazie a queste promozioni le Ferrovie federali guadagnano ogni anno un numero di milioni a una cifra, spiega l'azienda al giornale.

La tariffa per un'associazione caritatevole che raccoglie donazioni è di 950 franchi al giorno a Zurigo e di 190 ad Aarau. Per distribuire campioni commerciali si pagano 9880 franchi a Zurigo e 3600 nel capoluogo argoviese e uno stand nella stazione centrale di Zurigo può costare sino a 16'800 franchi al giorno.

Commenti
 
SosPettOso 3 sett fa su tio
Oggigiorno FFS si riduce al suo stipendiatissimo direttore ed a una pletora di portavoce (altresì detti lacché). Tutto il resto, dalla pubblicità alla manutenzione, vien fatto da altri.
bimbogimbo 3 sett fa su tio
dovrebbero vietare per legge la pubblicità push. Se voglio un prodotto sono io ad andarlo a cercare e non loro a propinarmelo. Ma purtroppo non lo faranno mai... la maggior parte delle aziende ormai campa con gli introiti della pubblicità invece che campare offrendo i loro servizi... che schifo!!!
streciadalbüter 3 sett fa su tio
Dovrebbe costare un milione di franchi al giorno,cosi`le ditte smettono di rompere alla gente.
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-08-26 12:14:32 | 91.208.130.85