Deposit
REGNO UNITO
29.07.2019 - 11:400

Ubs citata a Londra per sospetta manipolazione del mercato delle divise

Si parla di un danno di 1,2 miliardi di sterline, fra le altre querelate anche la Banca di Scozia e le americane JP Morgan e Barclays

LONDRA - UBS e altre quattro banche sono nel mirino di un'azione legale collettiva per sospetta manipolazione del mercato delle divise: l'esposto è stato presentato al Competition Appeal Tribunal (CAT) dallo studio legale americano Scott & Scott, che valuta a più di 1 miliardo di sterline (1,2 miliardi di franchi) il danno subito dagli investitori.

Oltre a UBS la causa interessa la britannica Royal Bank of Scotland (RBS) e le americane Barclays, JP Morgan e Citigroup. Contattate dalla Reuters, JP Morgan, RBS e UBS non hanno voluto rilasciare dichiarazioni sul caso, mentre Barclays e Citigroup non sono risultate raggiungibili.

Lo scorso 16 maggio la Commissione europea aveva inflitto una multa complessiva di 1,07 miliardi di euro a JPMorgan, Barclays, RBS, Citigroup e alla giapponese Mitsubishi UFJ (MUFG) per aver partecipato a un cartello sul mercato delle transazioni in valuta straniera. UBS era pure implicata nell'indagine, ma aveva beneficiato della piena immunità perché aveva annunciato l'esistenza dell'intesa.

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-08-21 05:40:58 | 91.208.130.87