Depositphotos (archivio)
Nei prossimi dieci-vent'anni i lavoratori nati negli anni del "baby boom" andranno in pensione.
ULTIME NOTIZIE Svizzera
SVIZZERA
1 ora
Nel 2020 Ermotti ha guadagnato 13,3 milioni di franchi
L'ex CEO di UBS, in carica solo fino a fine ottobre, ha incassato quasi 1 milione in più rispetto all'anno precedente.
BERNA
1 ora
Oggi un minuto di silenzio per le vittime del virus
Alle 11.59 le campane suoneranno e l'intero paese si fermerà per un minuto di silenzio
SONDAGGIO TAMEDIA
2 ore
Appuntamento alle urne: come voterete?
Nel weekend siamo chiamati a esprimerci su tre oggetti, tra cui l'iniziativa anti-burqa. Partecipate al nostro sondaggio
LUCERNA
10 ore
Operazione di polizia per una lite in un appartamento
È successo stasera a Emmenbrücke. Nell'alloggio è stata trovata un'arma (non usata). Due i feriti.
ZURIGO
11 ore
Se ti registri ora, riceverai la vaccinazione più velocemente
In molti cantoni ci si può già prenotare per il vaccino, indipendentemente dall'età
SVIZZERA
13 ore
Tutto pronto per l'ultimo atto della Questione giurassiana
A Moutier si andrà al voto il prossimo 28 marzo. La consigliera federale Keller-Sutter ha verificato il dispositivo
SVIZZERA
14 ore
Un ristorante su cinque ha già dovuto gettare la spugna
È un quadro «drammatico» quello tracciato da Gastrosuisse per il settore della ristorazione
GRIGIONI
14 ore
Il Parc Ela punta sul “local”
Un progetto intende trasformare e vendere i prodotti dell'agricoltura locale all'interno del parco
SVIZZERA
14 ore
«Domani valuteremo nuovamente la situazione»
Alain Berset ha incontrato oggi i rappresentanti cantonali della sanità per fare il punto sulla pandemia in Svizzera.
SCIAFFUSA
16 ore
Secondo caso d'influenza aviaria a Sciaffusa
Dopo il gabbiano a febbraio, questa volta è toccato a una poiana a essere infettata dal virus H5N4.
VALLESE
17 ore
A Barryland ci sono cinque cucciolotti di San Bernardo in più
I piccoli, tre femmine e due maschi, sono nati il 22 febbraio presso la fondazione di Martigny.
ZURIGO
11.07.2019 - 11:420

In Svizzera presto mancheranno mezzo milione di lavoratori

Gli esperti di lavoro di UBS suggeriscono di flessibilizzare l'età di pensionamento per contrastare la penuria

ZURIGO - Alla Svizzera mancherà presto fino a mezzo milione di lavoratori. L'immigrazione, da sola, non basterà a colmare la penuria di forza lavoro secondo gli esperti di UBS, i quali suggeriscono di flessibilizzare l'età di pensionamento e di sfruttare meglio il potenziale delle donne impiegate a tempo parziale per far fronte a questa sfida.

Nei prossimi dieci-vent'anni i lavoratori nati negli anni del "baby boom" andranno in pensione. Ma poiché il numero dei giovani che entrano nel mercato del lavoro sarà nettamente inferiore, nel prossimo decennio la Svizzera sarà confrontata con una penuria di forze lavoro, scrive UBS in uno studio pubblicato oggi.

Se il tasso di crescita dell'occupazione resta sui livelli registrati dal 1960 (+1% all'anno), secondo i calcoli della grande banca alla Svizzera mancheranno nei prossimi dieci anni oltre 300'000 lavoratori. Se la domanda resterà dinamica come negli ultimi quindici anni (1,3% annuo) ne mancheranno perfino 500'000.

In passato, il fabbisogno supplementare di manodopera è stato coperto soprattutto con l'elevata immigrazione. Nei prossimi dieci anni la Svizzera necessiterebbe di un tasso di immigrazione netto di oltre 100'000 persone all'anno per far fronte a una crescita dell'occupazione dell'1% annuo.

Ma un'immigrazione così forte si scontra con una marcata opposizione a livello sia politico che sociale, ritengono gli esperti di UBS. L'immigrazione non dovrebbe quindi essere la prima e unica opzione per reclutare più manodopera.

Alternativamente, secondo la grande banca, la penuria potrebbe essere colmata con un'inclusione maggiore delle forze lavoro, in particolare delle donne. Attualmente l'80% delle donne partecipa al mercato del lavoro, ma il 45% è attivo a tempo parziale. Soprattutto le donne con figli non più in età scolastica - ritiene UBS - avrebbero la possibilità di aumentare il tempo di lavoro.

La banca propone pure una maggiore partecipazione dei lavoratori più anziani al mercato del lavoro. A questo scopo serve un'impostazione flessibile dell'età di pensionamento: un aumento fisso di quest'ultimo sarebbe invece poco utile secondo il maggiore istituto bancario elvetico, considerando che non tutti i rami economici necessiteranno in futuro di più manodopera.

La domanda di forze lavoro dovrebbe continuare a salire nel settore della sanità e delle cure, mentre nell'industria dovrebbe stagnare. "Il boom dei posti di lavoro avverrà in particolare nei settori in cui oggi sono occupate soprattutto donne. Sul mercato del lavoro queste ultime, nei prossimi anni, probabilmente se la caveranno meglio degli uomini", spiega UBS.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Tato50 1 anno fa su tio
@Sir Stanley !!! Salvata si ma ha rimborsato tutto quanto ricevuto. Poi sul resto si può discutere che paghino multe per fatti risalenti ad anni fa . Certe hanno chiuso mettendo sul lastrico centinaia di migliaia di risparmiatori, vendendo carta straccia con la promessa di guadagni favolosi ! Uno pochino a sud del confine ;D Voleva la stessa cosa ?
Sir Stanley 1 anno fa su tio
Possibile che dobbiamo continuare a prendere lezioni su come gestire l'economia da una banca che dieci anni fa ha dovuto essere salvata dallo stato proprio perché non ha saputo gestire se' stessa dal punto di vista economico? E men che meno sa gestire se' stessa dal profilo etico, dato che un giorno sì e l'altro anche è chiamata a pagare multe milionarie per tenere i suoi manager col vizietto compulsivo della frode fiscale e del riciclaggio internazionale fuori dalla galera.
miba 1 anno fa su tio
E proprio loro (le grandi banche) sono quelle che hanno ubicato i loro call center in ogni parte del mondo........
anndo76 1 anno fa su tio
@miba ciao miba, come ho scritto e molte volte "scontrato" con te, si avvera quello che ti dicevo..... :-) e' un problema prettamente europeno e non solo svizzero
F.Netri 1 anno fa su tio
Lo studio però non accenna al profilo che dovrebbe avere questo mezzo milione di persone. Questo sarà il vero problema!
anndo76 1 anno fa su tio
@F.Netri ciao, indipendentemente dai profili, e' e sara' sempre piu' una necessita. Aumentano gli anziani, diminuiscono i giovani ( aggiungi, come molti articoli hanno riportato, che i giovani non vogliono piu' fare molti lavori ) ergo devi "importare" lavoratori. E' un problema prettamente europeo per i motivi di cui ho scritto.
F.Netri 1 anno fa su tio
@anndo76 Tu fai riferimento a posti di lavoro che saranno comunque eliminati dalla tecnologia. Io facevo invece riferimento a posti di lavoro che mancheranno anche fra 10 / 20 anni.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-03-05 08:56:02 | 91.208.130.86