Keystone - foto d'archivio
SVIZZERA
25.05.2019 - 11:200

Chiude Monsanto, 50 posti di lavoro a rischio a Morges

I dipendenti, ha spiegato il portavoce di Bayer che rileva la società, «saranno consultati e si cercheranno soluzioni per ognuno»

MORGES - La sede di Monsanto ubicata a Morges (VD) sarà chiusa nel 2020 e le sue attività trasferite alla sede centrale di Bayer sita a Basilea. Questa decisione è la conseguenza dell'acquisizione dell'azienda americana da parte del gigante tedesco della chimica.

La chiusura è prevista per l'anno prossimo, ha affermato il portavoce di Bayer per la Svizzera Patrick Kaiser a Keystone-ATS, confermando una notizia pubblicata oggi da La Côte.

La decisione fa parte dell'obiettivo del gruppo di consolidare le proprie attività nel settore dei pesticidi. Diversi siti in Europa saranno quindi trasferiti nella città renana.

A Morges lavorano ancora una cinquantina di persone. Quest'ultime «saranno consultate e si cercheranno soluzioni per ognuno», ha spiegato Kaiser.

A metà del 2016, Bayer ha annunciato l'intenzione di rilevare Monsanto, società nota tra l'altro per aver inventato il glifosato, per circa 51 miliardi di euro. Dopo il via libera delle autorità europee alla concorrenza nel marzo 2018, il gigante tedesco ha annunciato che il marchio Monsanto sarebbe scomparso.

Monsanto è attualmente alle prese con diverse cause negli Usa dovute ai danni alla salute causati dai suoi pesticidi contenenti glifosato. In diversi casi, l'azienda è stata condannata a versare grossi risarcimenti alle vittime.

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-06-20 21:49:51 | 91.208.130.87