SVIZZERA
29.04.2019 - 09:180

Un pezzo di storia industriale svizzera acquistata dagli Stati Uniti

Rüger, impresa familiare fondata nel 1942 e specializzata in strumenti di precisione passa in mani americane: «Nessun posto a rischio»

LOSANNA - Un pezzo di storia industriale svizzera passa in mani americane: Rüeger, impresa familiare con sede a Crissier (VD) specializzata in strumenti di alta precisione - assai diffusi nella Confederazione - per misurare temperatura e pressione, è stata acquistata dalla Ashcroft, società attiva nel medesimo settore con sede nel Connecticut.

«Mio fratello e io pensavamo da tempo alla vendita», ha spiegato a Keystone-ATS il direttore esecutivo di Rüeger, Bernard Rüeger, confermando una notizia pubblicata ieri dal sito online di Le Temps. «Abbiamo trovato alla fine un accordo con il nostro candidato favorito dopo 14 mesi di negoziazione».

Presente in Svizzera, Paesi Bassi, Germania, Malaysia e Cina, il gruppo conta circa 200 dipendenti, di cui una sessantina a Crissier. Gli impieghi non sono minacciati, ha sottolineato Rüeger: a suo avviso Ashcroft - che da parte sua aveva annunciato l'acquisto già venerdì - vede di buon occhio la vicinanza con il Politecnico federale di Losanna, un fattore di stimolo per lo sviluppo di nuovi prodotti.

Il manager si dice convinto di lasciare un'impresa sana e con un futuro prospero. Le ragioni della vendita sono da ricercare nel fatto che la società ha raggiunto una dimensione critica: l'intervento di Ashcroft, che ha una maggiore capacità finanziaria, potrà garantire il successivo sviluppo, ha fatto presente Rüeger, che è anche vicepresidente della federazione delle imprese svizzere Economiesuisse.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-08-15 01:32:41 | 91.208.130.85