Keystone
SVIZZERA
13.04.2019 - 18:410

Unia: «Salari svizzeri a chi lavora in Svizzera»

Il sindacato sostiene che l'accordo quadro con l'Unione europea sia insufficiente e vada rinegoziato

BERNA - Chi lavora in Svizzera deve ricevere anche salari svizzeri: l'accordo quadro con l'Unione europea è chiaramente insufficiente e va rinegoziato. Lo afferma una risoluzione approvata fra ieri e oggi dai delegati dei settori costruzione nonché arti e mestieri del sindacato Unia.

«L'intesa attuale rappresenta un pericolo per i salari e i posti di lavoro», si legge in un comunicato diffuso oggi. «Nel settore della costruzione le misure di accompagnamento sono essenziali: grazie a queste e ai contratti collettivi è stato possibile evitare un calo delle retribuzioni».

Durante le loro riunioni i delegati dei lavoratori edili hanno inoltre mostrato solidarietà con la giornata di azione e di sciopero delle donne prevista il 14 giugno: tutti - donne e uomini - sono invitati a parteciparvi.
 
 

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-08-11 00:45:17 | 91.208.130.89