Tipress (archivio)
In Ticino la crescita è stata lieve (+1,5%), per un totale di 756 casi
SVIZZERA
11.04.2019 - 10:040

È nuovo record di fallimenti

Lo scorso anno sono state aperte 13'971 procedure in Svizzera. L'aumento è stato di 714 unità (+5,4%)

BERNA - Nuovo record di fallimenti in Svizzera: lo scorso anno sono state aperte 13'971 procedure di questo tipo nei confronti di società e persone. Lo indica stamane l'Ufficio federale di statistica (UST), precisando che rispetto al 2017 l'aumento è stato di 714 unità (+5,4%). Lieve la crescita in Ticino (+1,5%, per un totale di 756), mentre nei Grigioni il balzo in avanti è stato più marcato (+11,8%, a 236).

Gli andamenti si situano tra il -1,2% e il +9,8%, con Zurigo che emerge come unica grande regione a registrare un calo (-1,2%). Sul fronte opposto, è l'Espace Mittelland a segnare l'incremento più marcato. A contribuire alla tendenza al rialzo in quest'area sono stati in particolare i cantoni di Friburgo (+8,2%), Berna (+9,6%), Neuchâtel (+15,7%) e Giura (+25,5%).

L'incremento è stato molto elevato anche ad Appenzello Interno (+25,0%), Uri (+26,1%) e a Glarona (+31,0%), che segna la progressione più marcata a livello nazionale. Sempre a livello cantonale, oltre a Zurigo, si è registrato un calo a Zugo (-3,9%), Vaud (-4,1%) e Appenzello Esterno (-15,5%).

Sul piano nazionale, nel 2018 il numero di casi di scioglimento di società per carenze organizzative è stato leggermente inferiore rispetto al 2017 (-62 casi, pari al -3,1%). L'andamento è invece contrastato a livello di grandi regioni: mentre la Svizzera centrale registra un calo netto (-25,6%), l'Espace Mittelland e la Svizzera orientale segnano aumenti che vanno oltre il 35% rispetto all'anno precedente.

In ambito finanziario, l'importo delle perdite risultanti da procedure di liquidazione ordinarie e sommarie è tornato al di sopra della soglia dei 2 miliardi di franchi. L'incremento, pari a 328 milioni di franchi (+19,3%), fa seguito alle cifre del 2017, anno caratterizzato dal livello più basso dal 1994.

Questa recrudescenza è dovuta in particolare all'aumento delle perdite nei cantoni di Ginevra (+373 milioni di franchi), Basilea Campagna (+89 mio) e Nidvaldo (+35 mio.). Si è invece osservato un calo a Basilea Città (-50 mio), Turgovia (-51 mio), Berna (-59 mio) e Zugo (-117 mio). In Ticino le perdite sono aumentate di 22 milioni di franchi (a 75 milioni), mentre nei Grigioni sono calate di 1 milione (a 16 milioni).

Commenti
 
vulpus 4 mesi fa su tio
Ma il nostro dipartimento delle istituzioni dorme??
F/A-18 4 mesi fa su tio
@vulpus Il problema è che la legge consente a chi fallisce in modo programmato di ritornare a far buchi.
vulpus 4 mesi fa su tio
@F/A-18 Basta cambiarla, ma forse a qualcuno fa comodo così.
F/A-18 4 mesi fa su tio
@vulpus Ah sicuro, non è detto che dietro alle società promotrici sia allo stesso tempo dietro alle società costruttrici, il primo non paga il secondo, il secondo crea buchi il che vuol dire costruire gratis.
dan007 4 mesi fa su tio
Aprire società un gioco per molti stranieri i controlli su queste società sono assenti aprono chiudono lasciano fatture non pagate
F/A-18 4 mesi fa su tio
@dan007 In più assumono parenti per qualche mese e poi si fanno mantenere per qualche anno.....
gmogi 4 mesi fa su tio
Per il Grigioni, sono tutti quelli che passano la frontiera con le auto targate GR che prima aprivano in Ticino. Si vede che li costa meno.
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-08-22 07:15:01 | 91.208.130.85