Keystone
Jair Bolsonaro e Ren Zhengfei, Ceo di Huawei
SVIZZERA
22.01.2019 - 17:060

WEF: Huawei sollecita alla cooperazione, Bolsonaro vuole l'apertura

Prima giornata di incontri e interventi a Davos, collegamento video anche del segretario di Stato Usa Mike Pompeo: «Trump fa bene all'economia»

DAVOS - Huawei sollecita la cooperazione globale e gli sforzi congiunti della comunità d'affari al Forum economico mondiale (WEF) di Davos, individuando allo stato un punto di svolta per l'economia globale e la nuova globalizzazione: Ken Hu, vicepresidente del colosso di Shenzhen, ha risposto così a una domanda sulle tensioni nel comparto hi-tech tra Usa e Cina.


Keystone
Ken Hu di Huawei

Hu, in una conferenza della kermesse finanziaria in corso nei Grigioni, ha ammesso che Huawei, come società tecnologica che fa affidamento sulle forniture globali e l'innovazione, «sta allo stato forse soffrendo di più la situazione».

«I governi - ha aggiunto nel resoconto della Cgtn, network in inglese della tv statale cinese Cctv - dovrebbero capire la natura del business e dovrebbero chiarire che la globalizzazione attuale è il risultato di competizione e cooperazione sulla base di un vantaggio comparativo. Non è la ricerca di qualsiasi singolo Paese della supremazia assoluta».


Keystone
Jair Bolsonaro

Bolsonaro: «Il Brasile deve aprirsi» - «Dobbiamo aprire l'economia del Brasile che è ancora relativamente chiusa», attrarre investimenti dall'estero, con un programma di governo basato sulla riforma della sicurezza sociale e del fisco, sulla "riduzione del peso del pesante settore pubblico", una riforma del sistema scolastico ed educativo.

Lo ha detto il presidente brasiliano Jair Bolsonaro, lanciando al Forum economico mondiale la sua offensiva per attrarre investimenti.


Keystone
Mike Pompeo, segretario di Stato americano, in collegamento video

Pompeo: «Trump fa crescere l'economia» - «La discontinuità è uno sviluppo positivo», così come lo sono le «nuove direzioni» prese dalla politica mondiale con eventi come Brexit, lo scontro sui dazi, il "ribilanciamento" delle relazioni con la Cina.

A dirlo è Mike Pompeo, segretario di Stato Usa apparso al Forum economico mondiale (WEF) solo in videoconferenza a seguito del forfait dell'amministrazione Trump a causa dello shutdown federale.

Di fronte a una platea tradizionalmente globalista e a favore del multilateralismo, Pompeo ha difeso le politiche pro-crescita di Trump, il cui aver liberato gli 'animal spirits' americani, a dire del segretario di Stato, «ha permesso all'economia americana di continuare a crescere anche di fronte a un rallentamento dell'economia globale».

E Trump twitta: «Siamo i migliori» - «Gli Stati Uniti hanno una grande storia economica da raccontare. Numero uno al mondo, di gran lunga!»: lo twitta il presidente americano Donald Trump in occasione del Forum economico mondiale (WEF) di Davos, dove ha cancellato la presenza della delegazione americana a causa dello shutdown.

«L'ultima volta in cui sono andato a Davos, i Fake news media dissero che non sarei dovuto andarci. Quest'anno, a causa dello shutdown, ho deciso di non andarci, e le Fake News hanno detto che dovrei essere lì. Il fatto è che la gente capisce i media meglio di quanto i media capiscano loro!», ha aggiunto Trump.

Commenti
 
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-02-22 14:29:56 | 91.208.130.87