Tipress
VAUD
25.10.2018 - 10:150

PIL, progressione rivista verso l'alto

L'istituto Créa ha corretto la propria previsione, pronosticando un 3% a fronte della precedente stima di 2,4%

LOSANNA - L'istituto Créa di economia applicata dell'Università di Losanna rivede al rialzo le previsioni congiunturali per l'economia svizzera.

Per l'anno in corso Créa pronostica una progressione del prodotto interno lordo del 3,0%, a fronte del 2,4% della precedente stima, e conferma così l'andamento al rialzo già anticipato da numerosi esperti.

Più ottimistiche anche le previsioni riguardanti il 2019, con una stima di crescita del pil del 2,7%, contro il 2,2% calcolato in precedenza. Créa formula anche una prima previsione per il 2020: il pil quell'anno dovrebbe salire del 2,2%.

Secondo Créa l'economia svizzera sta girando a pieno regime, ma subirà sul piano delle esportazioni gli effetti del rallentamento della congiuntura internazionale, in particolare europea. Le conseguenze si faranno però sentire solo alla fine del prossimo anno e la dinamica attuale dovrebbe quindi continuare per lo meno fino alla metà del 2019. "Dopo un netto rimbalzo nel 2018, afferma l'istituto, la crescita elvetica dovrebbe ripiegarsi, poco nel 2019 e in maniera più accentuata nel 2020".

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-08-04 16:36:07 | 91.208.130.89