Keystone
SVIZZERA
19.10.2018 - 16:170
Aggiornamento : 17:49

La "Davos del deserto" continua a perdere pezzi elvetici

Assenti anche Glencore, Partners Group e ABB

ZURIGO - Si allunga la lista dei giganti della finanza e dell'economia che non parteciperanno alla conferenza degli investitori nella capitale saudita Riad, definita la "Davos del deserto". Ulrich Spiesshofer, CEO di ABB, ha annullato poco fa la sua partecipazione al forum economico, indica l'agenzia finanziaria AWP. Si distanziano anche Glencore e Partners Group.

Pochi giorni fa avevano annunciato il proprio passo indietro il CEO di Credit Suisse, Tidjane Thiam, anche se il numero due bancario elvetico figurava tra i "partner strategici" dell'evento. Numerose società e personalità economiche di altri paesi hanno già disdetto: tra questi anche Jamie Dimon, responsabile di JPMorgan, secondo quanto riportato da diversi media, e i responsabili del fornitore di servizi di guida Uber e del gestore patrimoniale Blackrock.

Altri due rappresentanti di aziende elvetiche hanno deciso di boicottare il forum: Anthony Hayward, presidente del Cda di Glencore, e Charles Dallara, membro del Cda di Partners Group. La loro assenza - riferita dalla radio SRF - è stata confermata dalla aziende.

La causa che ha portato a boicottare il forum è il caso della scomparsa del giornalista oppositore saudita Jamal Khashoggi. Il summit economico - patrocinato dal principe ereditario Mohammed bin Salman - è in programma a Riad dal 23 al 25 ottobre.

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-04-25 16:31:22 | 91.208.130.86