Tipress
SVIZZERA
12.09.2018 - 17:190

Olio di palma sempre più tabù

L'Unione svizzera dei contadini ne ha vietato l'uso per i produttori affiliati al programma Gestione Qualità carne svizzera. A inizio anno era già stato bandito dai produttori di latte

BERNA - L'Unione svizzera dei contadini (USC) ha vietato ai produttori affiliati al programma Gestione Qualità carne svizzera (GQ carne) di utilizzare mangimi contenenti olio di palma per gli animali da reddito. I produttori di latte li avevano già banditi ad inizio anno.

L'USC si batte già da tempo contro l'aumento dell'importazione di olio di palma, ricorda in un comunicato odierno. In tale contesto, rappresentanti del settore hanno deciso, da poco più di un anno, di eliminare l'olio di palma da numerosi alimenti concentrati, in cui viene dichiarato come grasso vegetale.

Per bandire completamente questo prodotto dai mangimi per il bestiame da reddito, GQ carne ha deciso di rafforzare le proprie direttive di produzione vietandone l'utilizzo.

L'agricoltura svizzera intende dare l'esempio, sottolinea l'unione, che invita l'industria alimentare e la politica ad agire. Secondo l'USC, i prodotti trasformati per il consumo umano contengono ancora molto olio di palma.

Commenti
 
Tags
palma
olio
olio palma
carne
produttori
unione
usc
Copyright © 1997-2018 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -  Cookie e pubblicità online  -  Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2018-09-23 10:59:28 | 91.208.130.86