SVIZZERA
10.02.2017 - 10:530
Aggiornamento : 30.08.2018 - 09:04

Nuovi guai per la Julius Bär, chiesti 323 milioni di franchi

Il liquidatore di una società straniera rimprovera alla Banca di non aver impedito che due dei suoi clienti sottraessero averi alla società

ZURIGO - La banca privata Julius Bär è confrontata con una denuncia riguardante oltre 300 milioni di euro. Il liquidatore di una società straniera rimprovera alla Banca di non aver impedito che due dei suoi clienti sottraessero averi alla società. Lo ha comunicato oggi la Julius Bär senza rivelare il nome dell'impresa in questione.

La società nell'ambito della procedura fallimentare reclama alla banca 306 milioni di euro (323 milioni di franchi) e ha avviato un procedimento in tal senso. Julius Bär contesta in modo deciso la richiesta e indica di aver preso ulteriori misure per proteggere i propri interessi. Ulteriori informazioni sul caso non saranno per il momento fornite.

Secondo il comunicato si tratta della stessa società straniera che nel 2013 aveva avanzato una richiesta di 422 milioni di franchi.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-09-20 00:58:02 | 91.208.130.86