SVIZZERA
29.04.2016 - 09:100
Aggiornamento : 30.08.2018 - 09:04

Swiss Re: utile netto in calo

Il gruppo zurighese ha registrato un -15% nel primo trimestre

ZURIGO - Il riassicuratore zurighese Swiss Re ha registrato nel primo trimestre di quest'anno un utile netto di 1,23 miliardi di dollari (1,18 miliardi di franchi) in calo del 15% rispetto allo stesso periodo del 2015 (1,44 miliardi di dollari).

Il risultato, definito molto buono dai responsabili del gruppo, s'iscrive in un contesto di mercato particolarmente esigente, ha comunicato oggi Swiss Re, aggiungendo di attendersi che le sfide persisteranno per tutto l'esercizio in corso.

La società ritiene di essere sufficientemente capitalizzata per crescere e assorbire i sinistri causati da grandi catastrofi. A seconda di come l'utile del gruppo evolverà e delle opportunità fornite dal mercato, il riassicuratore intende restituire agli investitori il capitale "non utilizzato" a seguito del programma di riacquisto azioni avviato nel novembre scorso e concluso in marzo.

Per quanto riguarda i sinistri, dall'inizio dell'anno non ci sono stati grandi eventi che pesino sul bilancio di Swiss Re. I recenti terremoti in Giappone ed Equador non hanno avuto grosse ripercussioni finanziarie per la società, ha dichiarato in conferenza telefonica il direttore finanziario David Cole. È tuttavia ancora prematuro fornire dettagli concreti in materia, in particolare per quanto riguarda il Paese del Sol Levante.

Al contrario dell'utile netto, i premi incassati nel periodo in rassegna sono aumentati del 5% passando a 7,94 miliardi di dollari contro i 7,56 miliardi dello stesso periodo dell'anno scorso. "In tutte le unità vediamo delle nuove opportunità di crescita", ha precisato Cole.

Nella divisione principale Property & Casualty Reinsurance, quella dei danni, il volume dei premi è stato di 3,96 miliardi contro i 3,77 un anno prima, mentre l'utile netto è calato del 27% a 587 milioni di dollari (808 milioni di dollari nel primo trimestre 2015). Il rapporto tra i costi dei sinistri e altre spese rispetto ai premi (combined ratio) è passato dall'84,3 al 93,3%

Nella divisione Life & Health il volume dei premi incassati si è attestato a 2,83 miliardi di dollari (2,69 miliardi di dollari nel primo trimestre 2015), mentre il risultato è sceso a 244 milioni di dollari contro i 277 milioni dello stesso periodo di un anno fa.

 


YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-09-28 09:40:18 | 91.208.130.86