AFP
GINEVRA
16.06.2021 - 22:300
Aggiornamento : 17.06.2021 - 00:01

Hotel da 30mila franchi a notte per Biden

Ecco quanto ha speso il presidente statunitense per il summit ginevrino con il suo omologo russo Putin.

I costi totali del vertice ammonteranno solo per il governo americano ad almeno 3,15 milioni di franchi.

GINEVRA - Gli occhi del mondo incollati su Ginevra. Sì, perché il summit odierno, che prevedeva un faccia a faccia tra le due superpotenze mondiali Russia e Stati Uniti, potrebbe essere il punto di svolta per la risoluzione di tensioni ormai arrivate all’apice. E la Svizzera, nazione ospitante del meeting, non vuole di certo sfigurare. Per l’occasione la città sul Lemano mostra il suo lato più esclusivo.

Solo il meglio - La stanza in cui ha alloggiato il Presidente Biden, la suite “The Residence" dell'Hotel Intercontinental di Ginevra, costa circa 30mila franchi a notte, ed è la più grande di tutta la città. Lo riferisce il Tages Anzeiger, che ha consultato online i dati relativi alle spese governative. Per questo prezzo il Presidente ha potuto disporre di due camere da letto, un ampio salone con camino, due soggiorni aperti, una biblioteca, due cucine, due sale da pranzo, due sale trucco, due spogliatoi e bagni turchi, una sauna, una palestra e due vasche da bagno. Per assicurarsi che l’alloggio fosse adatto alle esigenze del Presidente un mese fa i membri dell'Agenzia per la sicurezza nazionale (NSA) sono giunti in Svizzera per un’ispezione, il che ha già comportato spese di oltre 15mila franchi. 

Trasporto in loco - Ma le spese più importanti del vertice dal versante americano sono state quelle relative ai trasporti. Il governo statunitense ha speso 2,16 milioni di franchi per noleggi di minibus, camion e limousine, oltre che per i conducenti. La maggior parte di questo importo andrà alla filiale svizzera della società di noleggio Sixt.

La copertura mediatica - Il costo totale del soggiorno dell’entourage di Biden dovrebbe ammontare a circa 760mila franchi, mentre l’importo complessivo speso per assicurare la presenza dei giornalisti americani, tra alloggi, trasporti e collegamenti di rete, a più di 800mila. Queste voci di spesa saranno poi prese a carico dalle rispettive testate per assicurare l’indipendenza giornalistica.

Diversi milioni in tutto - Il costo del summit dal lato americano ammonta a 3,15 milioni di franchi complessivi. Numeri da capogiro, ma che non sono di certo una prima assoluta. Al World Economic Forum di Davos dell’anno scorso Donald Trump aveva speso un totale di 4,76 milioni. 

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-08-02 12:19:15 | 91.208.130.87