20min/Michael Scherrer
ARGOVIA
20.04.2021 - 14:360

Poliziotti indagati per un'operazione violenta

I fatti risalgono all'agosto del 2019: un uomo era stato fermato, malgrado l'operazione riguardasse il suo passeggero

AARAU - Nel canton Argovia è stata avviata un'inchiesta penale contro diversi agenti di polizia dell'unita speciale "Argus" impegnati in un'operazione condotta nell'agosto 2019 a Hunzenschwil. Un uomo, al volante di un'auto in cui sedeva anche un ricercato, accusa gli agenti di lesioni personali e abuso d'autorità.

Il conducente, fermo con la sua auto in una stazione di benzina, era stato fermato malgrado l'operazione fosse rivolta contro il suo passeggero: nei confronti di quest'ultimo era stato spiccato un mandato d'arresto, in seguito a una condanna a diciotto mesi per tentato incendio intenzionale e minacce.

Il Tribunale cantonale argoviese ha nel frattempo stabilito che a causa dell'intervento «decisamente rude» degli agenti, il giovane che si trovava al volante non è stato in grado di lavorare per cinque settimane.

Il conducente ha sporto denuncia e ha chiesto la nomina di un procuratore straordinario: sia il Tribunale cantonale che il Tribunale federale hanno però respinto quest'ultima richiesta. Dopo queste decisioni, l'inchiesta è stata affidata nell'aprile del 2020 alla Procura distrettuale di Brugg-Zurzach. La notizia, di cui riferisce oggi la Aargauer Zeitung è stata confermata da un portavoce del Ministero pubblico argoviese.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-09-21 15:38:28 | 91.208.130.89