Steve Walsh
REGNO UNITO / GINEVRA
12.02.2020 - 11:220
Aggiornamento : 15:13

Coronavirus: il "super propagatore" era passato da Ginevra

Il britannico collegato a 11 casi di coronavirus ha parlato per la prima volta assicurando di essere «completamente guarito»

ZURIGO - Un uomo d'affari britannico, che ha contratto il coronavirus, ha riferito ieri di essere "completamente guarito". L'uomo, ha trasmesso il virus a una dozzina di altre persone, in particolare nelle Alpi francesi. A due passi dalla Svizzera.

«Voglio ringraziare l'NHS (il sistema sanitario nazionale in vigore nel Regno Unito n.d.r.) per l'aiuto e le cure. Sono completamente guarito e i miei pensieri sono rivolti a coloro che hanno contratto il virus», ha dichiarato Steve Walsh in una lettera all'ospedale di Londra, dove è ancora in quarantena.

Infezione contratta a Singapore - Steve Walsh, originario di Hove, nel sud dell'Inghilterra, è stato infettato durante una conferenza a Singapore sponsorizzata da Servomex, società per cui lavora.

La propagazione del virus - Sulla via del ritorno, si era fermato per alcuni giorni in uno chalet presso una stazione sciistica nelle Alpi francesi. Qui ha contagiato diversi britannici, tra cui un bambino di nove anni. Cinque di questi sono ricoverati in ospedale in Francia, mentre uno sull'isola spagnola di Maiorca. Walsh è poi tornato nel Regno Unito, dove ha contagiato almeno altre 5 persone, tra cui due medici.

L'uomo ha spiegato di aver contattato i servizi sanitari non appena si è reso conto di essere stato esposto a un caso confermato di coronavirus. «In ospedale mi è stato consigliato di andare in una stanza isolata, nonostante l'assenza di sintomi, quindi di rimanere isolato a casa».

Passaggio da Cointrin - «Quando la diagnosi è stata confermata, sono stato indirizzato presso un'unità di isolamento in ospedale, dove ancora mi trovo e, per precauzione, è stato anche chiesto alla mia famiglia di rimanere in isolamento», ha spiegato.

Soprannominato "Super-propagatore" dalla stampa popolare britannica, quest'uomo è un direttore delle vendite sulla cinquantina, padre di due figli e capo scout nel tempo libero. Per tornare dalle sue vacanze francesi, aveva preso un volo EasyJet Ginevra-Londra, con a bordo un centinaio di persone. A casa, Walsh si era anche recato in un pub prima della diagnosi.

«Siamo lieti che Steve Walsh si sia completamente ripreso», ha dichiarato il suo datore di lavoro.

L'epidemia, ad oggi, ha ucciso oltre un migliaio di persone nella Cina continentale. Nel Regno Unito sono stati identificati otto casi.

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-03-28 09:59:35 | 91.208.130.86