20 Minuten
ZURIGO
21.10.2019 - 09:330

«Mio figlio è un giovane normale»

Parla il padre del 20enne che ha investito una poliziotta mentre tentava di forzare un posto di blocco con una BMW rubata: «È una persona educata e rispettosa. La marijuana lo ha rovinato»

ZURIGO - È ancora all'ospedale in gravi condizioni la poliziotta di 39 anni che lunedì è stata investita a Winterthur da un ventenne alla guida di una BMW rubata che tentava di forzare un posto di blocco. 

Il giovane dopo un inseguimento è stato bloccato e arrestato dalla polizia zurighese e attualmente si trova in prigione. La vicenda ha provocato la vibrante protesta della Federazione Svizzera dei Funzionari di Polizia che per il ladro richiede «una punizione esemplare».

Di tutt'altro avviso è invece il padre del 20enne che - sentito dal Blick - difende il figlio. «È sempre stato un giovane normale. Un uomo buono». Uno che non avrebbe mai voluto fare del male a nessuno: «L'ho cresciuto insegnandogli a rispettare gli altri». Il giovane era anche un ottimo studente fino a quando non ha iniziato ad utilizzare delle sostanze proibite: «La marijuana ha avuto sicuramente un'influenza negativa sia sul rendimento scolastico sia nell'incidente». 

Il padre è dispiaciuto per quanto successo alla poliziotta: «Lei non aveva nessuna colpa». Ma non vuole che il figlio venga visto come un pericolo. «Deve andare in riabilitazione. È uno dei tanti giovani normali cresciuti in Svizzera. Non merita di essere trattato come un criminale». L'uomo è pure convinto che la polizia abbia reagito in maniera esagerata. «Mettere un posto di blocco è come gettare benzina sul fuoco. Se mio figlio era ancora sotto l'effetto della droga questo potrebbe avergli creato un attacco di panico».

 

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-06-03 13:00:01 | 91.208.130.86