20 minutes
ULTIME NOTIZIE Svizzera
SVIZZERA
1 ora
Giallo sulle cellule staminali sparite a Ginevra
BERNA
1 ora
Con la parrucca bionda e una pistola assalta una Migros
FRIBURGO
2 ore
Si addormenta al volante provocando una carambola e due feriti
SVIZZERA
3 ore
Cassis e Maurer a New York
SVIZZERA
3 ore
Viaggiare all'estero senza pensieri? Ecco l'app del DFAE
GINEVRA
5 ore
Maudet respinge il bilancio: «Inopportuno nella sostanza e nella forma»
GRIGIONI
5 ore
Tre escursioniste attaccate da una mucca (di nuovo)
SVIZZERA
6 ore
Il direttore della SEM critica la politica d'asilo europea
FRIBURGO / APPENZELLO ESTERNO
23 ore
Liquami nei torrenti, maxi moria di pesci
FRIBURGO / VAUD
23 ore
La barca si capovolge, nuotano oltre un'ora per raggiungere la riva
VAUD
1 gior
La polizia passa all'azione e sloggia i manifestanti
GRIGIONI
1 gior
Violento scontro, conducenti feriti e furgoni distrutti
BERNA
1 gior
L'impresa estrema di 4 ricercatori in spedizione nell'Artico
SVIZZERA
1 gior
UBS e Credit Suisse, un topmanager sarebbe stato pedinato
SVIZZERA / STATI UNITI
1 gior
In vigore la convenzione contro le doppie imposizioni
ZURIGO
08.09.2019 - 23:000

Notte infuocata a Dübendorf, «sembrava una guerra civile»

La polizia ha spiegato che il violento confronto fra giovani e agenti avvenuto nella notte fra venerdì e sabato è un fenomeno nuovo e preoccupante

DÜBENDORF - La notte fra venerdì e sabato non è stata facile a Dübendorf. Un residente ha chiamato la polizia, poco prima di mezzanotte, per riferire che venti giovani stavano facendo baccano di fronte alla stazione. Giunti sul posto, gli agenti sono stati attaccati con tiri di pietre. «Ben presto è stato chiaro che era impossibile contenere tutti questi giovani», ha spiegato Rebecca Tilen, portavoce della polizia cantonale di Zurigo.

Lo scontro è infatti degenerato, in varie parti della città, rendendo necessario l'invio di rinforzi. Un testimone ha raccontato che «sembrava una guerra civile, usavano pietre e fuochi pirotecnici, sono stati incendiati anche i contenitori dell'immondizia».

L'area intorno alla stazione di Dübenbdorf è nota come luogo di incontro per i giovani, che provocano regolarmente rumore e fastidi. «Questa volta hanno superato i limiti», ha continuato un altro abitante della zona, esasperato. Il disagio è condiviso da un dipendente di un chiosco di cibo situato nella struttura: «Erano tra le venti e le trenta persone e hanno fatto molta confusione. La stazione ferroviaria di Dübendorf è un posto problematico. Qualcosa deve cambiare».

La polizia ha confermato di aver effettuato sette arresti. Sono giovani tra i 16 ei 25 anni, provenienti da Svizzera, Siria, Spagna, Serbia e Turchia. Rebecca Tilen ha dichiarato che l’episodio di questo fine settimana è fuori dal comune: «La natura e la portata di ciò che è accaduto è un fenomeno piuttosto nuovo. Un attacco alla polizia non è qualcosa di banale. Siamo contenti che nessuno sia rimasto ferito».

2 sett fa Polizia "accolta" a sassate a Dübendorf: 7 giovani in manette
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-09-21 16:12:29 | 91.208.130.89