Guardia di Finanza Arezzo
ITALIA / SVIZZERA
02.09.2019 - 18:410

Una montagna di lingotti diretti (anche) in Svizzera confiscata ad Arezzo

La Guardia di Finanza ha sequestrato beni per un valore di 25 milioni di euro durante l'operazione denominata Fort Knox. Indagate 168 persone

ROMA - Confiscati, con incameramento definitivo da parte dello Stato italiano, beni per un valore di 25 milioni di euro (circa 27,5 milioni di franchi al cambio attuale), che erano già sequestrati a persone coinvolte nell'operazione Fort Knox di procura di Arezzo e Guardia di finanza (Gdf) dedicata al traffico illecito di metalli preziosi (soprattutto oro). Si tratta di beni di imputati che hanno già patteggiato le condanne, divenute definitive nel febbraio scorso.

La confisca è stata eseguita stamani dalla Gdf ed è stata disposta dal tribunale di Arezzo.

L'operazione Fort Knox, coordinata dal pubblico ministero Marco Dioni, rappresenta una delle più rilevanti attività eseguite, a livello italiano, nel settore dell'illecito traffico di metalli preziosi.

Le indagini hanno permesso di individuare una capillare organizzazione criminale, composta di operatori del settore orafo, in grado di reperire ingentissime quantità d'oro, pagato sempre per contanti e in nero, destinato, dopo la fusione e il trattamento, all'estero, alla Svizzera in particolare, scrive l'agenzia di stampa italiana Ansa. Complessivamente gli indagati sono stati 168.
 
 

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-12-11 23:51:59 | 91.208.130.85