Depositphotos (archivio)
Il 30enne dovrà pagare anche una multa di 200 franchi e le spese giuridiche di oltre 3700 franchi.
ULTIME NOTIZIE Svizzera
SVIZZERA
3 min
Coty: fino a 350 impieghi a rischio a Ginevra
SVIZZERA
8 min
«Il Consiglio federale è pronto a sospendere Schengen?»
SVIZZERA
12 min
Tassi e franchigie: i sindacati accusano, casse pensioni preoccupate, banche soddisfatte
SVIZZERA
51 min
«A che punto siamo con la lotta alla mafia?»
GRIGIONI
1 ora
2 milioni di franchi per ripensare Mulegns
SVIZZERA
1 ora
Vini in crisi, i cantoni romandi chiedono una mano a Berna
BERNA
2 ore
Stop alla triturazione di pulcini vivi
SVIZZERA
2 ore
La rendita per figli alle persone in AI non diminuirà
SVIZZERA
3 ore
Bns: il franco si rafforza, i titoli delle banche salgono e gli analisti... analizzano
BASILEA CAMPAGNA
3 ore
25'000 franchi di ricompensa e il delinquente finisce in prigione
ZURIGO
3 ore
Donna morta in appartamento, arrestata una 36enne
SVIZZERA
4 ore
Pilatus, effetto sospensivo per il ritiro del personale dagli Emirati Arabi
SVIZZERA
4 ore
BKW rileva Swisspro
SVIZZERA
5 ore
Caccia, la legge incassa il favore delle Camere federali
APPENZELLO INTERNO
5 ore
Precipita per 120 metri, muore un escursionista 85enne
LUCERNA
20.08.2019 - 00:000

Pirata della strada si filma con il cellulare: 22 mesi con la condizionale

Il 30enne superò di 73,5 chilometri orari il limite di 80 durante una corsa di prova con una vettura sportiva

LUCERNA - Il Tribunale criminale di Lucerna ha condannato un 30enne tedesco residente nel cantone di Berna a 22 mesi di carcere con la condizionale per aver superato di gran lunga i limiti di velocità per ben due volte. In un caso l'uomo aveva anche filmato con il cellulare la sua corsa.

Nel febbraio 2018 l'allora 29enne era stato colto da un radar presso Gettnau (LU) mentre sfrecciava con la sua auto a 147 km/h su un tratto dove vige il limite di 80. Si era quindi reso colpevole di una violazione qualificata delle regole della circolazione, indica il Tribunale nella sentenza pubblicata oggi. La polizia aveva quindi fermato l'uomo al suo domicilio e sequestrato il suo smartphone per esaminarlo.

Dall'indagine è risultato che il 26 luglio 2017 il tedesco aveva noleggiato in un'autorimessa di Langenthal (BE) una Audi RS4 per una corsa di prova. Con questa vettura sportiva nella zona di Herzogenbuchsee (BE), su un tratto fuori dalla località, aveva superato di 73,5 km/h il limite di velocità di 80km/h permesso. Durante la sua bravata si era filmato con il telefonino. Interrogato dalla polizia l'uomo aveva detto che era l'auto dei suoi sogni e che voleva provarla per una volta a tavoletta.

La pena di 22 mesi con la condizionale è stata inflitta per i due eccessi di velocità e per l'uso del cellulare. Il periodo di prova è di tre anni. Oltre a una multa di 200 franchi il 30enne deve pagare le spese giuridiche di oltre 3700 franchi. La sentenza è stata pronunciata con una procedura abbreviata ed è passato in giudicato.

1 anno fa Si filma a 160 km/h su 80, «è l'auto dei miei sogni»
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-09-19 15:21:43 | 91.208.130.86