Tipress (archivio)
ZURIGO
11.07.2019 - 19:130
Aggiornamento : 21:20

Accoltellò un giovane sul lungolago, condannato un 20enne

L'autore dei fatti del 18 agosto scorso è stato riconosciuto colpevole di tentato omicidio e lesioni personali. Dovrà trascorrere cinque anni e tre mesi in carcere e abbandonare la Svizzera

ZURIGO - Cinque anni e tre mesi di detenzione e 8 anni di espulsione dalla Svizzera. Questa la condanna inflitta oggi a Zurigo a un 20enne della Repubblica dominicana che il 18 agosto di un anno fa aveva accoltellato alla schiena un altro giovane sul Lungolago di Zurigo

Il Tribunale distrettuale ha riconosciuto l'uomo colpevole di tentato omicidio e lesioni personali. La sentenza non è ancora definitiva. La pubblica accusa chiedeva una condanna a 7 anni e mezzo e l'espulsione dalla Svizzera per 10 anni. La difesa ha sostenuto che si è trattato di legittima difesa e ha chiesto di prosciogliere il 20enne.

L'accoltellamento è avvenuto durante un alterco fra un gruppo di giovani dominicani e un gruppo di giovani arabi che è degenerato. L'imputato, che vive in Svizzera dal 2017, si trova in detenzione da quella sera in regime di espiazione anticipata della pena.

Un anno fa a fare notizia non era stato l'accoltellamento vero e proprio, quanto piuttosto i problemi legati all'intervento della polizia. Diverse decine di persone con il volto coperto, che non avevano nulla a che fare con la rissa, attaccarono le forze dell'ordine e i mezzi di soccorso con lanci di bottiglie e pietre.

Due poliziotti rimasero feriti e furono utilizzati anche proiettili in gomma e gas irritanti. A causa dei ripetuti disordini la polizia ha installato quest'anno nella zona delle telecamere di sorveglianza.
 
 

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-07-23 22:22:27 | 91.208.130.86