BERNA
20.06.2019 - 20:480

Mille in bici per protestare contro il gran premio di formula-E

Molti gli applausi dei residenti nelle zone interessate dalla gara, dove la circolazione stradale - anche per i pedoni - è fortemente limitata da blocchi in cemento e palizzate

BERNA - Un migliaio di persone hanno protestato stasera a Berna contro l'imminente gran premio di formula-E che si terrà sabato nella città federale: in sella alle loro biciclette i dimostranti hanno percorso il tracciato della gara.

Scopo della protesta: mostrare come dovrebbe in realtà essere la mobilità moderna in una città: "inclusiva, lenta e a risparmio energetico". Molti gli applausi dei residenti nelle zone interessate dalla gara, dove la circolazione stradale - anche per i pedoni - è fortemente limitata da blocchi in cemento e palizzate.

I manifestanti hanno anche strappato diversi striscioni pubblicitari posizionati lungo il circuito della gara, suscitando il malumore degli organizzatori.

Il consiglio comunale, a maggioranza rosso-verde, aveva approvato lo scorso novembre la competizione, suscitando sconcerto fra gli stessi partiti rosso-verdi. Contro la manifestazione due formazioni della sinistra alternativa Grünes Bündnis (GB) e Junge Alternative (JA!) avevano presentato una petizione che chiedeva al Municipio di ritirare l'autorizzazione.

A loro modo di vedere l'evento non è ecologico e neppure sopportabile per il quartiere dove la gara è prevista, quello sovrastante il Parco degli orsi, di fronte alla città vecchia. Infatti da inizio settimana nelle zone interessate dalla gara sono già in vigore ampie restrizioni al traffico pubblico e privato. Il Municipio è anche stato criticato per aver concesso l'autorizzazione senza interpellare la popolazione.

La prima gara svizzera di Formula E si è svolta a Zurigo un anno fa e, secondo gli organizzatori, ha attirato oltre 150.000 spettatori. Il Municipio zurighese non si è più proposto per organizzare una nuova edizione nel 2019, adducendo ad altri grandi eventi in programma.

Commenti
 
beta 4 sett fa su tio
Quando Dio spargeva il BUON SENSO, a Berna doveva esserci una landa deserta ? Forse é per quello che li ha dimenticati ? Anche quando distribuiva l'intelligenza ???
Ben8 1 mese fa su tio
Autodromo al più presto!
Gio65 1 mese fa su tio
@Ben8 Siete solo dei poveri Bernesi! Siamo l'unico paese al mondo dove le corse automobilistiche sono proibite inteso, spinte da motori endotermici. Eh va beh pazienza, siamo Svizzeri e diversi. Ma adesso caxxo! Ancora a rompere le @@ anche con veicoli da competizione elettrici? Lugano s'è già fatta sfuggire questa opportunità... Sicuramente sarà gente di sinistra non può esserci altra spiegazione...
Mora 1 mese fa su tio
Una volta tanto che viene organizzato un evento bello, innovativo e soprattutto molto importante a livello internazionale, fanno di tutto per sabotarlo... Peró poi saranno gli stessi che si lamentano della mancanza di turismo... (comunque, se in Svizzera si decidessero a togliere quella stupida legge che ci vieta di costruire autodromi, queste cose non succederebbero...)
jo18 1 mese fa su tio
@Mora Già, anche se precisamente nessuna legge impedisce di costruire autodromi, bensí vieta le competizioni in circuito di veicoli a motore di cilindrata superiore ai 125cm3.
jo18 1 mese fa su tio
Poi piangeranno quando i vari ristoranti, bar e alberghi dovranno chiudere perchè senza lavoro! Purtroppo è l’ennesima conferma che siamo un paese con una mentalità assurda, chiusi e quadrati per quanto riguarda tutto ció che è a nostro favore, ma subito pronti ad accettare di tagliarci le gambe per fare un favore a qualcun’ altro??
Liberopensiero 1 mese fa su tio
Ma che pena, prendessero le loro biciclette e se ne andassero .........
gabola 1 mese fa su tio
E io che credevo che certi scienziati c'erano solo in ticino,invece ne è proprio piena la Svizzera
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-07-21 11:21:56 | 91.208.130.85