20 Minuten
Il leader sarebbe un basilese.
SVIZZERA
13.05.2019 - 23:010

Estremisti pronti all'azione, aperta una procedura

Hanno dichiarato di voler colpire ebrei, neri e musulmani su suolo elvetico

BASILEA - Il pubblico ministero di Basilea Città ha confermato, su richiesta della Basler Zeitung, l'apertura di una procedura per discriminazione razziale.

Diversi estremisti di destra svizzeri pronti a compiere atti violenti contro ebrei, neri e musulmani su suolo elvetico sono stati portato alla luce dal SonntagsBlick. Questo gruppo si è formato nei giorni successivi all'attacco alle moschee di Christchurch, in Nuova Zelanda.

Al centro dell'aggregazione c'erano tre uomini e una donna di età compresa tra i 30 ei 46 anni, provenienti dai cantoni di Berna e Basilea Città. Si sarebbero organizzati in un gruppo chiuso su Facebook con chat crittografata e in seguito attraverso Telegram, per una maggiore sicurezza.

Non è noto quali siano le informazioni in possesso delle autorità e quali azioni siano state intraprese. L'ufficio del pubblico ministero non vuole rilasciare notizie in merito.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-08-15 00:33:12 | 91.208.130.85