Keystone
SVIZZERA
11.05.2019 - 09:440

Lauber si muove contro l'autorità di vigilanza

Il procuratore generale reagisce alle polemiche sul caso FIFA

BERNA - Michael Lauber reagisce alle polemiche sul caso FIFA: il procuratore generale ha depositato una richiesta contro l'Autorità di vigilanza sul Ministero pubblico della Confederazione (AV-MPC) presso la Commissione della gestione del Parlamento.

Il presidente della sottocommissione competente, il consigliere agli Stati Hans Stöckli (PS/BE), ha confermato ieri sera informazioni in proposito apparse sulle pubblicazioni Tamedia. «Lauber ha fatto tale richiesta più di un mese fa», ha aggiunto il socialista all'agenzia Keystone-ATS, senza tuttavia esprimersi sui dettagli del contenuto.

La AV-MPC ha annunciato ieri l'apertura di un'inchiesta disciplinare contro il procuratore. Lo scopo è quello di chiarire se vi siano state violazioni da parte sua nell'ambito del caso FIFA e in particolare nel corso di tre incontri avvenuti col presidente della federazione internazionale Gianni Infantino.

Subito dopo l'annuncio dell'apertura dell'inchiesta, Lauber si è detto scosso e deluso, ma ha anche sottolineato di aver sempre detto la verità e di essere intenzionato a ripresentarsi per un nuovo mandato.
 
 

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-09-20 04:11:35 | 91.208.130.89