Lettore 20 Minuten
ULTIME NOTIZIE Svizzera
VAUD
3 ore
Con l'app di tracciamento l'attenzione sulla Svizzera è alta
Il sistema decentralizzato DP-3T attira l'attenzione di molti paesi per la protezione della privacy
SVIZZERA
5 ore
Telelavoro: detective a caccia di dipendenti indisciplinati
Non mancano le aziende che chiedono ad agenzie investigative di sorvegliare i propri collaboratori
BERNA
7 ore
«Il Covid-19 non spazzi lo sviluppo sostenibile»
Incontro (online) tra capi di Stato e di Governo per non dimenticare l'Agenda 2030, nonostante la pandemia
FRIBURGO
9 ore
Donna annega nel lago della Gruyère
Si trattava di una 66enne: ieri sera era uscita per una nuotata e non era più rientrata
GRIGIONI
9 ore
Auto in fiamme a Coira
Stamani la vettura ha reso difficile la circolazione nel capoluogo retico
SVIZZERA
9 ore
Il coronavirus metterà a dura prova le finanze pubbliche
Ma si mira a evitare aumenti d'imposte, come si evince da un sondaggio condotto in una settantina di Comuni
BERNA
9 ore
Lavori agricoli fatali per un 65enne
L'incidente è avvenuto questa mattina su un pendio ripido di Arni.
VAUD
9 ore
Struttura sanitaria in un mare di debiti, lascia il direttore
Pascal Rubin si è dimesso a causa delle gravi difficoltà finanziarie in cui versa l'Ospedale Riviera-Chablais.
SVIZZERA
10 ore
"Mister Covid-19" esce di scena: «È un buon momento per partire»
Dopo alcuni mesi di "lavoro straordinario", Daniel Koch va in pensione «con sentimenti positivi».
ZURIGO
11 ore
Aeroporti e compagnie aeree pronti alla grande ripresa dei viaggi
Swiss ed Edelweiss intendono ricominciare a proporre numerosi collegamenti nelle prossime settimane
SVIZZERA/AUSTRALIA
05.02.2019 - 19:320
Aggiornamento : 06.02.2019 - 06:02

«Non sappiamo quando potremo ripartire da qui»

Una ragazza svizzera è bloccata dalle piogge torrenziali nel Queensland

TOWNSVILLE - La città di Townsville sprofonda nell'acqua. Martedì scorso, circa 11.000 famiglie sono rimaste senza corrente elettrica. Anche la lettrice di 20 Minuten Olivia si trova nella città costiera dello stato australiano del Queensland. La 22enne è andata a trovare il suo fidanzato e si è ritrovata nel mezzo delle piogge torrenziali.

«Dal mio arrivo a Cairns, il 30 gennaio, ha piovuto molto, molto forte. Abbiamo programmato di rimanere lì solo per due notti per festeggiare il mio compleanno e poi scappare dalla pioggia il più rapidamente possibile», ha spiegato la ragazza.

La coppia si è trasferita proprio a Townsville. «Abbiamo prenotato un soggiorno a Magnetic Island, un'isola a circa 20 minuti da Townsville, dove per 320 giorni l'anno è promesso un tempo splendido». Purtroppo è stato un grosso errore andare in quelle zone. «Dopo due giorni di pioggia siamo tornati a Townsville, dove tutte le strade erano già allagate. Impossibile lasciare la città. Abbiamo provato attraverso l'entroterra, ma abbiamo trovato un fiume esondato».


Lettore 20 Minuten

Non c'è nulla da mangiare - Domenica sera, Olivia e il suo fidanzato hanno deciso inevitabilmente di passare un'altra notte a Townsville. Dato che stava ancora piovendo, la coppia ha deciso di mangiare nel ristorante dell'hotel. Impossibile: la direzione dell’albergo ha comunicato che la cucina era chiusa. «Tutti i dipendenti sono stati mandati a casa presto perché non sarebbero più riusciti con il passare delle ore».

È quindi scattata la ricerca di cibo. «Insieme con una madre e il suo bambino, turisti a Townsville, siamo corsi dai bar ai ristoranti e alberghi. Tutto era chiuso. Siamo riusciti ad avere solo bevande». La loro cena di fortuna è stata patatine e Nutella. «Quella notte molte case sono state allagate ed è stato necessario l’intervento dell’esercito».


Lettore 20 Minuten

Non è rimasto altro che aspettare - Il giorno dopo, lunedì, Olivia ha spiegato di essersi ritrovata in uno scenario apocalittico. «Tutte le strade erano allagate. Tutti i negozi, i centri commerciali e gli uffici erano chiusi, i parcheggi erano allagati e il fiume si era alzato ancora molto».

Olivia e il suo compagno hanno finalmente trovato un supermercato aperto. «Come tutti gli altri residenti, siamo andati a fare la spesa in modo da poter avere qualcosa da mangiare in caso di emergenza. Incredibilmente, molti scaffali erano già stati svuotati».

La 22enne non sa quando riuscirà a lasciare la città. L'aeroporto era ancora chiuso oggi, martedì. «Ecco perché non abbiamo altra scelta che sederci qui e aspettare».

Gli ultimi aggiornamenti giunti dalla ragazza, però, prospettano un miglioramento. «Oggi non sta piovendo così tanto. Alcuni negozi e ristoranti sono già aperti. Anche l'autostrada è di nuovo aperta. Speriamo di poterci rimettere su ruote domani, ma la situazione è in costante cambiamento».

Lettore 20 Minuten
Guarda le 3 immagini
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-05-29 03:07:25 | 91.208.130.89