Keystone - foto d'archivio
BERNA
26.12.2018 - 16:310
Aggiornamento : 22:55

Ventenne trovato morto in cella il giorno seguente all’arresto

Il giovane era finito in manette il giorno di Natale perché trovato in possesso di pasticche di anfetamina. Al momento non sono note le cause del decesso

BERNA - Un ventenne è stato trovato morto questa mattina nella cella della centrale di polizia di Waisenhaus, a Berna, dove era stato rinchiuso ieri. Un'inchiesta è stata aperta per determinare la causa del decesso del giovane, trovato il giorno di Natale in possesso di una dozzina di pasticche di anfetamina.

Una pattuglia è intervenuta ieri mattina nel quartiere di Bümpliz dopo la segnalazione di «un uomo che trasportava della droga». Giunti sul posto, gli agenti hanno interrogato l'individuo, che ha opposto grande resistenza, scrivono in una nota odierna la polizia cantonale e la procura regionale di Berna-Mittelland.

Le forze dell'ordine gli hanno sequestrato diverse decine di pasticche, risultate poi positive all'anfetamina. Il ragazzo è stato esaminato da un medico e poi posto sotto custodia a Waisenhaus. Altri controlli medici sono in seguito stati effettuati, precisa il comunicato.

Oggi, poco dopo le 5.30 del mattino, il ventenne, un cittadino svizzero residente nel cantone, è però stato ritrovato privo di vita nella propria cella. Il medico non ha potuto fare altro che constatarne il decesso.

La causa della morte è al vaglio dell’Istituto di medicina legale dell’Università di Berna.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-01-26 14:10:01 | 91.208.130.86