Keystone
ZURIGO
18.12.2018 - 15:490
Aggiornamento : 19:20

Nuova segnaletica dopo l'incidente mortale

Durante i lavori di ripristino del muro sul "troncone monco" dell'A3 saranno installati dei segnali a forma di freccia che indicano di svoltare a destra

ZURIGO - Nuova segnaletica e nuove barriere di cemento saranno posate sul "troncone monco" dell'autostrada A3 a Zurigo, dove nelle prime ore di domenica si è verificato un grave incidente di pullman.

Domenica mattina verso le 4.15, un torpedone partito da Genova e diretto Düsseldorf ha urtato il muro di contenimento posto alla fine della sopraelevata danneggiandolo. Nell'incidente è morta una donna di 37 anni del Comasco, precipitata per 10 metri sul fiume sottostante, e più di 40 persone sono rimaste ferite, tre delle quali in modo grave.

Ieri l'Ufficio federale delle strade (USTRA) ha fatto sapere che la segnaletica sul luogo dell'incidente è ritenuta «sufficiente, autoesplicativa e conforma alle norme» e che non sarebbe stata per il momento modificata.

Oggi il medesimo ufficio informa che durante i lavori di ripristino del muro saranno installati dei segnali a forma di freccia che indicano di svoltare a destra. Fra la corsia che sulla destra porta sulla rampa in uscita dall'autostrada e le due corsie che terminano nel nulla saranno inoltre posati dei blocchi di cemento a distanza di tre metri uno dall'altro.

La distanza fra i blocchi serve per permettere ai veicoli di soccorso e della polizia di utilizzare lo spazio sulla sinistra come corsia di emergenza. L'USTRA precisa nella nota che tutte queste misure vengono realizzate oggi e sono da considerarsi come provvisorie. Esse potrebbero tuttavia diventare definitive, qualora le indagini sull'incidente dovessero dimostrare la loro utilità al fine di garantire una maggiore sicurezza.

Il grave incidente di domenica mattina è avvenuto durante una nevicata e con il fondo stradale ghiacciato. Nel marzo 2016 un veicolo pesante aveva avuto un incidente nel medesimo luogo: invece di svoltare a destra il camion era andato diritto ed aveva abbattuto il muro che sta alla fine della sopraelevata, precipitando nel fiume sottostante. Il conducente era rimasto gravemente ferito.

Il "troncone monco" dell'autostrada A3 è stato costruito negli Anni '70 in vista di un progetto che prevedeva l'attraversamento sotterraneo della città di Zurigo con tre tunnel a forma di "Y". Il progetto non fu però mai realizzato e la sopraelevata che finisce nel vuoto è rimasta da allora come una sorta di testimonianza muta del progetto fallito.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-09-21 15:12:06 | 91.208.130.87