Depositphotos
GINEVRA
05.12.2018 - 20:020
Aggiornamento 21:41

16enne aggredita da quattro uomini per delle cuffiette

È accaduto un mese fa al Parc Malagnou. La ragazza è stata ricoverata con un trauma cranico, tumefazioni ed ematomi. È ancora sotto shock e seguita da uno psicologo

GINEVRA - È successo il 7 novembre, ma solo ora la madre ha deciso di raccontare quanto accaduto alla figlia minorenne al Parc Malagnou di Ginevra, aggredita da quattro uomini per un paio di cuffiette.

Erano le 18.45 e la 16enne stava aspettando un’amica nel parco. Alle orecchie aveva un paio di AirPods, gli auricolari della Apple senza filo acquistate con il suo stipendio da apprendista. È stata avvicinata da quattro uomini; uno di loro le ha prima chiesto una sigaretta e poi le ha detto di dargli le cuffiette.

Quello che è successo dopo è un’esplosione di violenza: l’ha afferrata per i capelli e buttata a terra. Gli altri tre uomini si sono uniti a lui e l’hanno riempita di calci. In piedi, la ragazza ha detto di avere «solo 16 anni», prendendosi un pugno in faccia accompagnato da insulti.

I quattro uomini hanno preso alla ragazza gli auricolari e il powerbank e, prima di andare via, le hanno sputato addosso, mentre era a terra in lacrime.

Accompagnata in ospedale dalla polizia municipale, la 16enne è stata curata per un trauma cranico, tumefazioni ed ematomi su tutto il corpo. «È scioccata - ha spiegato la madre -. C’è uno psicologo che la segue. Non sarà più come prima».

Potrebbe interessarti anche
Tags
uomini
quattro uomini
cuffiette
16enne
ragazza
Copyright © 1997-2018 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2018-12-14 21:02:56 | 91.208.130.86