Depositphotos
ULTIME NOTIZIE Svizzera
BERNA
28 min
Stop alla triturazione di pulcini vivi
SVIZZERA
31 min
La rendita per figli alle persone in AI non diminuirà
SVIZZERA
1 ora
Bns: il franco si rafforza, i titoli delle banche salgono e gli analisti... analizzano
BASILEA CAMPAGNA
1 ora
25'000 franchi di ricompensa e il delinquente finisce in prigione
ZURIGO
1 ora
Donna morta in appartamento, arrestata una 36enne
SVIZZERA
2 ore
Pilatus, effetto sospensivo per il ritiro del personale dagli Emirati Arabi
SVIZZERA
2 ore
BKW rileva Swisspro
SVIZZERA
3 ore
Caccia, la legge incassa il favore delle Camere federali
APPENZELLO INTERNO
3 ore
Precipita per 120 metri, muore un escursionista 85enne
SVIZZERA
3 ore
La Bns ha deciso: il tasso guida resta invariato al -0,75%
SVIZZERA
3 ore
Assegni familiari alle madri disoccupate in maternità
BERNA
3 ore
Il video di "Bella Ciao" e s'interrompe il Consiglio Nazionale
SVIZZERA
4 ore
Ad agosto l'export svizzero è calato ancora (ma non per gli orologi)
BERNA
4 ore
Circonvallazione di Oberburg, si va in conciliazione
SVIZZERA
4 ore
Prodotti farmaceutici, fornitori nel mirino della COMCO
GINEVRA
05.12.2018 - 20:020
Aggiornamento : 21:41

16enne aggredita da quattro uomini per delle cuffiette

È accaduto un mese fa al Parc Malagnou. La ragazza è stata ricoverata con un trauma cranico, tumefazioni ed ematomi. È ancora sotto shock e seguita da uno psicologo

GINEVRA - È successo il 7 novembre, ma solo ora la madre ha deciso di raccontare quanto accaduto alla figlia minorenne al Parc Malagnou di Ginevra, aggredita da quattro uomini per un paio di cuffiette.

Erano le 18.45 e la 16enne stava aspettando un’amica nel parco. Alle orecchie aveva un paio di AirPods, gli auricolari della Apple senza filo acquistate con il suo stipendio da apprendista. È stata avvicinata da quattro uomini; uno di loro le ha prima chiesto una sigaretta e poi le ha detto di dargli le cuffiette.

Quello che è successo dopo è un’esplosione di violenza: l’ha afferrata per i capelli e buttata a terra. Gli altri tre uomini si sono uniti a lui e l’hanno riempita di calci. In piedi, la ragazza ha detto di avere «solo 16 anni», prendendosi un pugno in faccia accompagnato da insulti.

I quattro uomini hanno preso alla ragazza gli auricolari e il powerbank e, prima di andare via, le hanno sputato addosso, mentre era a terra in lacrime.

Accompagnata in ospedale dalla polizia municipale, la 16enne è stata curata per un trauma cranico, tumefazioni ed ematomi su tutto il corpo. «È scioccata - ha spiegato la madre -. C’è uno psicologo che la segue. Non sarà più come prima».

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-09-19 13:06:56 | 91.208.130.87