lettore 20 minutes
VAUD
27.09.2018 - 17:420

Sassi contro il treno: «Pensavamo ci stessero sparando»

Il fatto è avvenuto martedì sulla tratta tra Vevey e Montreux. Due finestrini sono andati in frantumi

AIGLE - «Eravamo tranquillamente seduti nel vagone quando, all’improvviso, abbiamo sentito due spari. Il vetro al nostro fianco è stato colpito ed è andato in frantumi», ha raccontato a 20 minutes un giovane vallesano, ancora sotto choc. Il ragazzo si trovava a bordo del convoglio partito poco dopo le 15 di martedì da Vevey in direzione di Montreux.

Il treno ha proseguito la corsa fino alla stazione di Aigle, dove i passeggeri del vagone colpito - nel frattempo invaso dai cocci di vetro - sono stati fatti scendere. In quel momento alcuni agenti hanno potuto appurare che a colpire il convoglio non sono stati dei proiettili ma alcuni sassi. «Non sappiamo con cosa siano stati lanciati. Sarà aperta un’inchiesta per chiarirlo», ha dichiarato la polizia cantonale vodese, spiegando però che si è probabilmente trattato di un semplice atto di vandalismo.

A provocare confusione e panico è stato probabilmente l’effetto di cassa di risonanza all’interno del vagone. «Impatti di lieve entità possono essere percepiti come se fossero esplosioni. Numerosi passeggeri ci hanno chiamato segnalando spari», hanno proseguito le forze dell’ordine.

L’incidente - escludendo qualche piccolo taglio - non ha fortunatamente provocato ferimenti. E nonostante tutto, i passeggeri hanno potuto raggiungere la propria destinazione con solo 8 minuti di ritardo rispetto all’orario previsto.

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-12-08 04:12:48 | 91.208.130.89