LUCERNA
13.08.2018 - 16:360
Aggiornamento : 18:52

Fingono di aggredire il padre, uno scherzo che rischia di costar caro

La polizia di Lucerna è intervenuta ieri a Kriens dopo la segnalazione di alcuni testimoni. Si trattava però di una burla. Ora chi si accollerà i costi dell'intervento?

LUCERNA - Per fare uno scherzo al padre due giovani hanno simulato un assalto contro di lui ieri pomeriggio su un sentiero presso Kriens, vicino a Lucerna. Ignari testimoni hanno allertato la polizia, il cui intervento potrebbe ora costare caro ai due ragazzi.

La polizia lucernese è stata avvertita poco dopo le 15 che in località Hinter Buholz, in una zona di prati e boschi a sud di Kriens, persone armate e mascherate avevano aggredito un uomo. Seguendo le indicazioni dei testimoni, è intervenuta nella zona, che ha passato al vaglio, scrive oggi la Procura cantonale in una nota.

Un cane poliziotto ha potuto rintracciare i presunti assalitori, due ragazzi di 17 e 18 anni. Gli agenti hanno però presto appurato che si era trattato soltanto di una burla: i due adolescenti si erano nascosti nel bosco muniti di armi - vietate - soft air e avevano simulato l'aggressione per spaventare il padre.

Le autorità di perseguimento penale - scrive la Procura - hanno aperto un procedimento e «stanno valutando se i costi d'intervento della polizia lucernese debbano essere accollati alle persone responsabili».

Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-04-01 20:44:15 | 91.208.130.85