BERNA
06.03.2018 - 14:240
Aggiornamento 17:13

«Avviata un'indagine penale nei tuoi confronti». La polizia: «Non aprite quella mail»

Diversi casi di false email segnalati nella Svizzera interna. Potrebbero nascondere dei virus

BERNA - «La polizia ha avviato un'inchiesta penale nei tuoi confronti». È questo, in sintesi, l'oggetto di diverse mail recapitate negli scorsi giorni ad alcuni cittadini nella Svizzera interna (per ora segnalazioni sono giunte dal canton Turgovia, Lucerna e Sciaffusa). Una truffa dalla quale la polizia cantonale mette in guardia.

Il mittente delle false email è "Kantonspolizei Weinfelden" o "Kantonspolizei Romanshorn". Il messaggio di posta elettronica informa il destinatario di indagini per un presunto "crimine brutale" da lui commesso. Successivamente la presunta polizia invita a leggere un documento informativo nel quale il crimine viene spiegato nel dettaglio.

La polizia (quella vera) mette in guardia da queste false mail sottolineando che nessun dipartimento diffonderebbe tali informazioni in questo modo. I messaggi devono quindi essere cancellati e gli allegati non dovrebbero essere aperti in quanto fonte di possibili virus.

Potrebbe interessarti anche
Tags
polizia
mail
confronti
Copyright © 1997-2018 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -  Cookie e pubblicità online  -  Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2018-09-25 11:41:23 | 91.208.130.86