Keystone
ZURIGO
28.12.2017 - 14:220

Tenta il colpo, ma al posto del bottino trova la polizia

Una falsa poliziotta aveva invitato la donna a “mettere al sicuro" il proprio denaro. Ma la vittima si è dimostrata più furba del ladro

 

ZURIGO - La telefonata di una falsa poliziotta, una borsetta e una donna con un sesto senso per gli imbrogli: sono questi gli ingredienti di una tentata truffa sventata dagli agenti della comunale di Zurigo, che sono riusciti a fermare un uomo mentre si apprestava a mettere le mani sull'ennesimo frutto delle sue macchinazioni.

La vicenda si è svolta tutta nel pomeriggio di ieri, quando una donna si è rivolta alla polizia. Il motivo? La telefonata di una falsa poliziotta che l'invitata a mettere al sicuro i suoi averi, indica una nota odierna delle autorità locali.

Gli agenti, al corrente di questi metodi, hanno quindi consigliato alla donna presa di mira di mettersi d'accordo con la controparte su un luogo per la consegna. Lasciata la borsa nel luogo convenuto, poco dopo si è fatto vivo un uomo sui 31 anni per ritirare il bottino. Gli agenti, lì appostati, lo hanno colto sul fatto, arrestandolo.

Nella nota odierna, la polizia rende ancora una volta attenti sulle truffe via telefono. Nelle ultime sei settimane sono stati registrati oltre 80 casi del genere, in cui falsi agenti hanno tentato di sottrarre denaro o altri beni alle loro vittime.

Commenti
 
Potrebbe interessarti anche
Tags
agenti
polizia
donna
falsa poliziotta
poliziotta
bottino
Copyright © 1997-2018 Ticinonline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES - ENERGIA SOLARE

Ultimo aggiornamento: 2018-01-23 16:59:47 | 91.208.130.86