Zentralplus.ch
LUCERNA
06.12.2017 - 16:030

Poliziotti armati per un semplice ladro di accendini

Vera e propria caccia all’uomo, ieri, sull’A2. Intervento sproporzionato? Non esattamente...

EMMEN - Gli automobilisti che circolavano ieri sull’A2 nei pressi di Emmen (LU) devono aver pensato che vi fosse un pericoloso criminale in fuga o che fosse successo qualcosa di grave. Dei poliziotti armati di fucili avevano infatti istituito un posto di blocco. E non in una strada qualunque, ma sull'autostrada che da Lucerna porta verso Zofingen. Peccato che il ricercato avesse in realtà rubato “solo” alcuni accendini.

«Abbiamo ricevuto una chiamata da Emmenbrücke e abbiamo dunque piazzato degli agenti sulla strada», ha spiegato il portavoce della Procura Simon Kopp a Zentralplus.ch. All’origine dell’allarme, un cliente di una stazione di servizio che si era comportato in modo sospetto. Un impiegato aveva dunque deciso di appellarsi alle forze dell’ordine. Più tardi, è stato appurato che «l’uomo aveva rubato solamente qualche accendino», ha proseguito Kopp. «Non era armato e non ha minacciato nessuno». L’uomo è stato fermato nel pomeriggio.

Come si giustifica allora un intervento di queste proporzioni? «L’impiegato aveva attivato un particolare allarme silenzioso presente nel negozio. Quest’ultimo arriva direttamente alla polizia, che entra immediatamente in azione», giustifica il portavoce. «Gli agenti hanno dunque agito correttamente».

Questo genere di allarmi vengono solitamente “suonati” quando ci sono delle rapine a mano armata, quando cioè vi è pericolo per l’incolumità dei dipendenti. «Non potevamo sapere in anticipo, prima di intervenire, cosa fosse successo», conclude Kopp.

Tags
poliziotti armati
accendini
armati
kopp
Copyright © 1997-2018 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES - ENERGIA SOLARE

Ultimo aggiornamento: 2018-04-22 16:17:30 | 91.208.130.86