ZURIGO
03.11.2017 - 11:000
Aggiornamento : 14:44

«C'è un cadavere in casa»

Chiama in polizia annunciando la morte di una donna. Arrestato il convivente

 ZURIGO - Alla centrale della polizia di Zurigo è arrivata mercoledì sera la strana telefonata di un uomo di 61 anni di nazionalità svizzera. Raccontava che in casa si trovava il corpo privo di vita di una donna di 64 anni, che da diversi mesi viveva nella stessa abitazione.

Gli agenti si sono precipitati sul posto, alla  Glärnischstrasse 19 di Adliswil, nel cantone di Zurigo, e hanno potuto appurare l’esistenza del cadavere di una donna. I primi sospetti si sono concentrati tutti sul compagno di appartamento della vittima. I due, entrambi cittadini svizzeri e non sposati, si conoscevano da tempo e la donna era andata da qualche mese a vivere nell'appartamento del 61enne. L’uomo è stato pertanto arrestato. Dai primi accertamenti risulta che la donna è deceduta a seguito “di atti di forte violenza”. Sottoposto a interrogatorio l’uomo ha finora negato di essere coinvolto nella morte della donna. Nulla si sa sulla dinamica dell’uccisione e sui motivi. Sulla vicenda sono tuttora in corso le indagini di polizia.

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-11-21 03:12:37 | 91.208.130.85