20minutes
+ 3
VAUD
03.07.2017 - 17:150
Aggiornamento : 21:00

Madre e figlio risponderanno dell'omicidio del nonno milionario

La donna afferma di essersi vendicata degli abusi subiti da bambina e di aver agito per non perdere l'eredità

LOSANNA - Hanno ucciso. Insieme. Madre e figlio compariranno fianco a fianco, in settembre, davanti al tribunale penale di Vevey. La cinquantenne vodese e il figlio di 23 anni risponderanno dell'assassinio di un uomo. Padre, per la donna. Nonno, per il ragazzo. La donna è anche accusata di falsificazione di documenti, avrebbe infatti messo mano al testamento delle defunta madre girandolo a suo favore.

È proprio il denaro, assieme al rapporto speciale tra madre e figlio, ad essere al centro di questo particolare processo. Entrambi hanno enormemente beneficiato della generosità del nonno milionario di Villeneuve.

L'inchiesta ha concluso che hanno agito congiuntamente. Assieme hanno lasciato le loro case nei pressi di Vevey, parcheggiato nei paraggi di Villeneuve e raggiunto la villa dell'anziano. Si sono premurati di indossare abiti scuri e un passamontagna. Introdottisi nell'abitazione hanno scaraventato il familiare giù dalle scale prima di porre fine alla sua vita in modo brutale, con calci e colpi d'ombrello. E siccome ciò non era bastato a uccidere l'uomo, il nipote aveva concluso l'opera strangolandolo con una sciarpa da lui stesso regalata per Natale. I due erano quindi fuggiti gettando i vestiti nel lago per essere arrestati sei settimane più tardi. I lunghi interrogatori alla fine li hanno fatti cedere.

La donna afferma di aver agito per vendicarsi degli abusi subiti da bambina e anche perché il padre stava per risposarsi. Temeva, insomma, che l'eredità le venisse soffiata via dalla "matrigna". L'avvocato del 23enne sostiene che la donna (descritta come aggressiva e manipolatrice) abbia spinto il figlio ad aiutarla nella "spedizione punitiva".

20minutes
Guarda tutte le 7 immagini
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-11-18 06:05:49 | 91.208.130.87