20minuten
ULTIME NOTIZIE Svizzera
BERNA
4 ore
Limitare immigrazione, l'iniziativa UDC non fa breccia
ZURIGO
9 ore
Lui pubblica le foto porno. Lei si suicida. Pena ridotta per lui
SVIZZERA
10 ore
La legge sul diritto d'autore «è pronta per il voto finale»
SVIZZERA
10 ore
Avaloq ristruttura: minacciata una trentina di posti di lavoro
BASILEA CITTÀ
11 ore
Deragliamento causato dall'azionamento di uno scambio
GINEVRA
11 ore
«Solo insieme l'umanità riuscirà ad affrontare le sfide del futuro»
SVIZZERIA
12 ore
Gli automobilisti svizzeri sono molto restii a cambiare assicurazione
SVIZZERA
12 ore
Donazione di sperma: «Ora si può sapere chi è il padre»
SVIZZERA
13 ore
Raccolte in meno di 5 mesi le firme per i ghiacciai
SVIZZERA
14 ore
Più soldi per promuovere lo sport
SVIZZERA
15 ore
Roche si dice pronta a compensare le perdite causate dai biosimilari
SVIZZERA
15 ore
Scorie radioattive, autorizzate le perforazioni nel Giura
ARGOVIA
16 ore
A 18 anni perde la vita sulla moto
SVIZZERA
16 ore
Gli allievi maschi svantaggiati dalla scuola svizzera?
SVIZZERA
16 ore
Ed infine (non) arrivano... i droni
ZURIGO
14.02.2017 - 21:100

Fugge dalle fiamme saltando dalla finestra: «Non riesco più a dormire»

Uno zurighese ha perso tutto in un incendio agli inizi di febbraio. L'uomo deve ancora trovare un nuovo alloggio

ZURIGO - Le fiamme hanno distrutto il suo appartamento a Wallisellen (ZH), il 6 febbraio. Andreas Gross, 53 anni, è una delle tredici persone che sono state evacuate dall'edificio.

Interrogato, racconta a 20 Minuten quanto accaduto quel giorno: «Quando mi sono alzato, come ogni mattina alle 6:15, ho sentito il mio vicino di casa chiedere aiuto. Ho aperto la porta e ho visto le fiamme uscire dall'appartamento di fronte», racconta il falegname. «Nel giro di pochi secondi tutto era invaso dal fumo. Non si vedeva nulla. Sono andato a casa, ho preso il telefono e mi sono messo alla finestra della mia camera. Ero totalmente nel panico».

«Non riesco a togliermi quelle immagini dalla testa» - Rapidamente sul posto, pompieri e polizia hanno installato un grande materasso davanti all'edificio. «Mi sono salvato saltando dalla finestra», aggiunge Andreas Gross. Altre undici persone sono riuscite a lasciare l'edificio senza aiuto. Un uomo, che viveva al 3 ° piano, è stato evacuato tramite una scala. Intossicato, ha dovuto essere ricoverato in ospedale.

«Guardando l'edificio in fiamme, sapevo di aver perso tutto», prosegue il 53enne che non è riuscito nemmeno a salvare il suo pc portatile. «Sono ancora scioccato. Non riesco a dormire, quelle immagini continuano a ritornarmi in mente», prosegue il falegname che, ora, deve ricominciare tutto da capo e deve trovarsi anche un nuovo appartamento.

Nel frattempo, il comune di Wallisellen ha organizzato alloggi di emergenza per le persone colpite dall'incendio. Per quanto riguarda le cause del rogo, non sono ancora note.

Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-09-17 03:15:03 | 91.208.130.85