News Pictures
ZURIGO
02.03.2016 - 08:230
Aggiornamento : 11:05

Cerca di investire la moglie, poi la accoltella in moschea

La donna ha riportato ferite gravi. L'uomo ha tentato la fuga, ma è stato individuato ed arrestato a Zurigo un'ora e mezza dopo i fatti

ZURIGO - E' stata trasportata d'urgenza all'ospedale di Zurigo la 38enne irachena naturalizzata svizzera che ieri sera, martedì 1° marzo, è stata accoltellata dal marito all'interno della moschea di Nänikon, località facente parte del Comune di Uster.

Non erano ancora scoccate le 19.00 quando, durante un litigio, il marito della vittima, un 40enne iracheno naturalizzato svizzero ha tentato di investire con la sua autovettura la moglie sulla Züricherstraße. La donna è riuscita ad evitare di essere travolta ed ha cercato rifugio nella vicina moschea. L'uomo l'ha raggiunta e l'ha accoltellata, provocando ferite gravi, ma non tali da metterne in pericolo la vita.

Durante l'attesa dei soccorritori, la 38enne è stata assistita dalle persone che, in quel momento, si trovavano nel centro islamico. Il marito ha tentato la fuga, ma invano. La polizia cantonale lo ha arrestato alle 20.30, mentre si trovava a Zurigo.

Per risalire alle cause del litigio e dell'accoltellamento la polizia cantonale di Zurigo e il ministero pubblico IV hanno aperto un'inchiesta. Sul posto sono giunte diverse pattuglie della polizia municipale di Uster e gli specialisti della Scientifica di Zurigo.

News Pictures
Ingrandisci l'immagine
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-10-21 12:54:51 | 91.208.130.89