ZURIGO
06.01.2016 - 18:150

Chiarite le circostanze dell’operario ucciso da un treno in agosto

Dopo l’incidente le FFS hanno rivisto le misure di sicurezza

WINTERTHUR - Sono state chiarite le circostante di un incidente costato la vita lo scorso mese di agosto ad un operaio di 34 anni addetto alla posa dei binari alla stazione di Winterthur-Grüze. L'uomo aveva sulle spalle un lungo attrezzo di metallo che è stato urtato da un treno di passaggio.

L'incidente è avvenuto il 27 agosto 2015 verso le 22.30. Un rapporto pubblicato oggi dal Servizio d'inchiesta svizzero sugli infortuni (SISI) arriva alla conclusione che le norme di sicurezza sono state rispettate.

L'addetto alla sicurezza avvertì per tempo gli uomini che stavano lavorando su uno scambio e gli operai si spostarono nello spazio di fuga previsto. Il 34enne fu colpito e ucciso dal treno perché aveva sulle spalle l'attrezzo lungo 1,8 metri. In seguito all'incidente, le FFS hanno rivisto le misure di sicurezza sui cantieri e hanno deciso di meglio sensibilizzare il personale.

 

Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-12-08 11:07:17 | 91.208.130.86