Immobili
Veicoli

ZURIGOLe giovani simpatizzanti dell'Isis sono tornate in Svizzera

30.12.15 - 14:33
La Magistratura dei minorenni di Winterthur ha aperto un procedimento contro una 16enne e una 17enne
ZURIGO
30.12.15 - 14:33
Le giovani simpatizzanti dell'Isis sono tornate in Svizzera
La Magistratura dei minorenni di Winterthur ha aperto un procedimento contro una 16enne e una 17enne

WINTERTHUR - La Magistratura dei minorenni di Winterthur ha aperto un procedimento contro una 16enne e una 17enne della città del canton Zurigo. Le due sono accusate di infrazione alla Legge federale che vieta i gruppi «Al-Qaïda» e «Stato islamico» nonché le organizzazioni associate, e sono sospettate di aver violato l'articolo 260ter del Codice penale svizzero (supporto a un'organizzazione criminale).

Le due adolescenti avevano lasciato la Svizzera nel dicembre 2014, avrebbero raggiunto la Siria dove ci sarebbero stati dei contatti con esponenti dello Stato islamico. Ora, entrambe sono rientrate in Svizzera.

L'inchiesta è condotta in collaborazione con la Polizia cantonale zurighese, e riguarda anche l'Ufficio federale di polizia. Le due sono sotto custodia, a disposizione del Tribunale dei minorenni.

Sarebbero sette, complessivamente, i giovani partiti da Winterthur per combattere a fianco degli integralisti islamici. La questione ha suscitato polemiche negli scorsi mesi: il sindaco Michael Künzle aveva dichiarato che il Municipio non era rimasto con le mani in mano e aveva fatto il possibile per impedire ulteriori partenze.

NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE SVIZZERA