lettore 20minuten.ch
+7
ARGOVIA
23.09.2015 - 07:590

Il pilota morto nello schianto ha evitato dei piccoli calciatori

Il 71enne morto nell'incidente aereo a Muhen ha volontariamente schivato un campo di calcio. Il velivolo l'aveva costruito da sé

MUHEN - A pochi giorni dal drammatico incidente aereo verificatosi domenica a Muhen (AG), emergono nuovi dettagli. Secondo il "Blick", il piccolo aereo avrebbe preso fuoco mentre era ancora in aria. Prima di morire, l'anziano pilota ha infatti riferito alla moglie: "improvvisamente tutto ha iniziato a bruciare".

Dalle ricerche condotte da "20 Minuten" il fuoco sarebbe scaturito dal motore e le fiamme si sarebbero diffuse rapidamente alla cabina di guida, costringendo il pilota a volare con il finestrino aperto.

Evitati dei bambini - Sembra inoltre che il 71enne non abbia volutamente cercato di atterrare nel campo da calcio di Muhen per evitare di ferire i giovani che lì si stavano intrattenendo al momento dell'incidente.

"Abbiamo visto che l'aereo aveva dei problemi. Abbiamo temuto che atterrasse sul nostro campo", racconta infatti Ivan Regolati, allenatore dell'FC Kölliken su Tele M1. Secondo la sua testimonianza il pilota avrebbe cambiato traiettoria all'ultimo momento per atterrare quindi in un campo poco distante.

Se è vero che ha evitato il peggio con la sua manovra, l'anziano è precipitato comunque sul guardrail e su un'auto guidata da una 30enne, prima di finire nel prato. La donna nell'auto è rimasta ferita, ma la sua vita non è in pericolo.

Un pilota esperto, interrogato, ha spiegato che "è molto difficile riconoscere un guardrail e una macchina in quelle condizioni, ed in particolare a quella velocità".

Aereo auto-costruito - "Il velivolo sul quale viaggiava il 71enne era stato costruito dallo stesso anziano. Questo è già il secondo incidente fatale in meno di due mesi che coinvolge un aereo costruito da un privato. Ai primi di agosto, infatti, due persone sono morte a Hundwil (AR) dopo lo schianto del loro Kitfox 7. Contattata telefonicamente, l'associazione aeronautica Sperimentale della Svizzera (EAS) sottolinea che accompagna tutti coloro che decidono di fabbricare il loro velivolo nel percorso di costruzione. E aggiunge che tutti questi velivoli passano poi i controlli richiesti dall'Ufficio federale dell'aviazione civile (UFAC).

Dal canto suo l'UFAC aggiunge che gli incidenti che vedono coinvolti aerei costruiti da privati non sono più frequenti di quelli dei velivoli "tradizionali".

lettore 20minuten.ch
Guarda tutte le 11 immagini

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-10-16 02:48:26 | 91.208.130.89