ARGOVIA
08.05.2015 - 14:070
Aggiornamento : 10.01.2018 - 10:20

Trovato senza vita nel suo appartamento

Il cadavere di un 34enne è stato rinvenuto nel suo appartamento di Aarburg con ferite alla testa. Gli inquirenti seguono la pista della caduta in bicicletta e cercano testimoni

AARAU - È giallo ad Aarburg, località del canton Argovia. Un uomo è stato rinvenuto senza vita domenica scorsa tra le mura del suo appartamento. L'uomo, 34 anni, viveva solo. Ad avvertire la polizia è stato un vicino di casa.

Dopo il ritrovamento è scattata l'inchiesta del Ministero pubblico, che ha subito ordinato l'esame autoptico per risalire alle cause della morte. Venerdì mattina la polizia cantonale argoviese ha informato, attraverso una nota, che il decesso sarebbe dovuto a delle gravi ferite alla testa.

Nelle sue indagini la magistratura argoviese ha scoperto che la bicicletta che il 34enne usava a quanto pare per andare a lavorare, presentava dei danni che potrebbero essere stati causati da una collisione.

Dalle prime conclusioni degli inquirenti emerge che l'uomo sarebbe caduto mentre era in sella alla sua bicicletta e percorreva il tragitto per raggiungere il suo posto di lavoro. La caduta potrebbe essere stata provocata da un'autovettura o da un veicolo, il cui conducente non si è fermato a prestare soccorsi? Difficile dirlo. L'ipotesi non è da escludere, ma in casi di questo genere, solitamente, la vittima chiama i soccorsi e la polizia, come spiegatoci dalla Polizia cantonale argoviese.

Il caso è un mistero. Stando a quanto riferito dalla polizia, si ipotizza che l'uomo abbia percorso la Oltenerstrasse in direzione di Olten, oppure la strada che conduce alla stazione ferroviaria di Aarburg. L'incidente potrebbe essere accaduto tra la metà e la fine della scorsa settimana, ma gli inquirenti non hanno ancora in mano degli elementi utili a determinarne con certezza i tempi.

I parenti del 34enne lo hanno sentito per l'ultima volta venerdì scorso e, come riferisce sempre la polizia argoviese, il 34enne non ha riferito di accusare alcun tipo di malessere.

Si cercano ora testimoni, anche se si presume che l'uomo, dopo la caduta, sia stato in grado di rialzarsi e di riprendere la sua pedalata autonomamente, senza l'aiuto di nessuno. 

Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-11-18 03:46:00 | 91.208.130.86